lunedì 31 dicembre 2012

Buon Anno, ragazzi.

Stamani, passeggiando fra i banchetti dell'ultimo mercato dell'anno, ho sentito un venditore di maglie e maglioni dire ad un suo collega: "Tanta gente che gira ...e nessuno che compra"! 
Già una settimana prima di Natale molti negozi proponevano sconti...e non ricordo che sia successo prima! 

domenica 23 dicembre 2012

Buon Natale a tutti

Qualche giorno senza scrivere, magari fare anche a meno dei  giornali. Leggere un buon libro, trascorrere ore felici con amici e parenti e godersi la famiglia, è sicuramente un buon antidoto all'ansia delle dimissioni di Monti, al fatto che il senatore Ichino non si ripresenta con il Pd o, peggio ancora, al patetico rientro del vecchio e piccolo uomo di Arcore. 
La politica ci ha offerto uno spettacolo talmente indegno, che chiudergli la porta per qualche giorno è un atto dovuto, liberatorio e disintossicante. 

Agli anziani soli, agli "invisibili" senza dimora, ai disoccupati, ai giovani senza lavoro, alle donne, agli ammalati, agli immigrati, specie a quelli sfruttati, ai miei pazienti e crescenti lettori...a tutti quanti... 
"Buon Natale e che almeno un desiderio Vi sia esaudito".


Un caro amico mi ha inviato i seguenti  auguri di Natale, che vorrei condividere con tutti Voi:

...E' Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l'altro.

E' Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società...

(suor Teresa di Calcutta)




BUON NATALE









giovedì 20 dicembre 2012

A proposito di giustizia e pace

Viviamo in uno strano Paese, dove il senso di giustizia e pace ha sfaccettature diverse, interpretabili a seconda delle esigenze, delle necessità del momento o per nascondere problemi maggiori. 
Papa Benedetto XVI, invece di preoccuparsi intensamente dei suoi sacerdoti pedofili, magari denunciandoli e consegnandoli alla giustizia, anziché omertosamente nasconderli, ha indetto una crociata contro i gay e le nozze omosessuali, ritenendole fonte di ingiustizia e ferita della pace, oltre che male e degenerazione dei costumi.

lunedì 17 dicembre 2012

Al "tu" ed "io"...il futuro è il "noi"!

Spesso si usa e si abusa dell'esemplificazione dell'azienda ad una trasmissione a catena (anche se ormai si va sempre più verso le camme elettroniche); non so come sia iniziata la discussione, ma, quando oggi sono andato a bere il caffè al solito bar, mi sono trovato, mio malgrado, coinvolto.

giovedì 13 dicembre 2012

Se Berlusconi non ci fosse, si inventerebbe!

La Banca d'Italia rileva che la metà più povera delle famiglie detiene il 9,4% della ricchezza totale, mentre il 10% più ricco il 45,9%. La ricchezza media delle famiglie, dal 2007 (anno in cui è stato raggiunto il livello massimo) al 2011, è diminuita del 5,8%.
Con tutto ciò la notizia che più attrae l'attenzione è la dichiarazione di Brunetta che dice di aver chiesto un mutuo alle banche per pagare l'Imu. 
Tre sono le iniquità della notizia: la prima, che, qualora fosse vero (sic!), vuol dire che ne ha troppe; la seconda che, comunque, riesce ad ottenere un mutuo quando le aziende, che producono ricchezza e lavoro, non ne hanno possibilità; la terza, che si dia tanto spazio ad una evidente, assurda e citrulla provocazione, alla quale rispondo con altrettanta provocazione, facendo il sacrificio di non fare il presepe per regalare all'ex ministro la capanna.

lunedì 10 dicembre 2012

Da oggi, noi contiamo!

Ormai siamo ridotti al lumicino!
Perché la stampa straniera parlasse dell'Italia c'è voluto ancora Berlusconi...come se non bastasse l'aver monopolizzato giornali, web, ciclostili parrocchiali e bacheche aziendali! E pensare che Emanuele Filiberto di Savoia, noto per il suo impegno politico, è arrivato a chiedersi perché la stampa straniera non "si fa i cazzi propri"! Il povero principe, in uno slancio di vecchio patriottismo sabaudo, pensava di difendere ciò che ritiene ancora suo, senza  considerare che, infondo, quei giornali fanno proprio il loro interesse, oltre al nostro...ma chissà che qualcuno a lui vicino non riesca a farglielo capire! 

domenica 9 dicembre 2012

Macché fiaba, è Italia!

Una giornata stupenda. Fredda, ma con un sole che solo l'inverno fa apprezzare! Il corso principale della città invaso da genitori e bambini a visitare il tradizionale "Natale di fiaba". Banchetti con mille oggetti e leccornie in vendita; teatrini allestiti in angoli diversi del centro, dove ognuno racconta una fiaba, con marionette o ragazzi; figuranti giovani e giovanissimi, vecchi e vecchissimi, travestiti da personaggi natalizi e di fiaba per rallegrare i bambini. L'età non è un ostacolo.

mercoledì 5 dicembre 2012

Ma Ichino è di sinistra?

Nel post di Jacopo Barigazzi su Linkiesta, per altro interessante, ancora una volta viene richiamato il senatore Ichino e la sua battaglia contro i lavoratori "vampiri" tutelati e i giovani privi di tutele e l'autore si chiede perché il giuslavorista non debba essere considerato di sinistra.

lunedì 3 dicembre 2012

Caro Bersani, adesso ci vuole coraggio!

Le primarie del centrosinistra non possono essere chiuse con un banale "ha vinto Bersani"! 
Tanto più non possono esserci strascichi fra bersaniani e renziani, come spesso si legge nei commenti ai post dei vari blog o articoli di quotidiani. Se è vero che è stata una competizione, è pur vero che doveva uscire un vincitore, ma ciò non giustifica che Renzi adesso debba essere messo da una parte. Il sindaco di Firenze ha preso il 40%...e non sono noccioline!

venerdì 30 novembre 2012

L'indifferenza al peggio

Fino a poco tempo fa avevamo il miglior statista degli ultimi 150anni e l'uomo che il mondo  ci invidiava, per cui rimanere dietro la Grecia e la Spagna, in termini di disoccupazione, non è da noi e i nostri "curatori fallimentari", che sono stati chiamati proprio per onorare l'uomo che il destino ci ha tolto, stanno facendo l'impossibile per dare lustro al loro incarico. 
Non siamo ancora primi, ma stiamo abbattendo ogni precedente record: il tasso di disoccupazione è arrivato all'11,1%, il peggiore dal 1992, in rialzo di 0,3 punti percentuali sul mese e di 2,3% punti sull'anno; i disoccupati sono 2.870.000; il tasso di disoccupazione giovanile è arrivato al 36,5% e, tra i 15-24enni, le persone in cerca di lavoro sono 639mila. 

giovedì 29 novembre 2012

Ma valgono ancora gli ideali?

Forse ci sono cose più importanti a cui dedicare tempo ed energie, che non seguire lo squallore delle primarie del centro-sinistra e la meschinità di tanti giovani e meno giovani figuri che sono vissuti ben pasciuti alla greppia dei rottamandi e adesso, intravista la possibilità di strappargli la poltrona del comando, disconoscono gli anni trascorsi insieme e leccamenti del passato.

domenica 25 novembre 2012

Le primarie e la sinistra con la puzza al naso

Lo confesso, fino a stamani sono stato incerto se andare a votare il candidato del centro-sinistra. E se l'ho fatto è solo per un senso di colpa e non certo per consapevolezza. L'ho fatto per dare il mio contributo a non far vincere Renzi e la sua élite di giovani fortunati o vecchi exdemocristiani che non mi rappresentano. L'ho fatto perché non credo nell'isola "danese" di Ichino, nelle idee neoliberali camuffate e riproposte come nuove e spacciate per il bene dei giovani.

sabato 24 novembre 2012

Bauman e l'amore

Ogni tanto c'è bisogno di staccare dalle brutture del quotidiano e per quante siano le cose su cui scrivere, dalle primarie imminenti del Pd, allo squallore offerto da quelle in allestimento del Pdl; dalla pessima figura offerta da Brunetta, ospite di Santoro, al decreto sulla produttività...tutto ciò può aspettare, per concederci la lettura dell'intervista di Raffaella De Santis  a Zygmunt Bauman, Le emozioni passano i sentimenti vanno coltivati.
C'è bisogno di ritrovare sentimenti perduti, ormai mercificati, e chissà, forse, quante cose sarebbero più facilmente realizzabili!

martedì 20 novembre 2012

La normale follia quotidiana

Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha dichiarato che il suo "governo ha evitato il disastro totale" : chissà per quale  strano motivo avevamo la convinzione che fossero stati i lavoratori a raggiungere tale obiettivo, con i loro sacrifici; gli uomini, le donne e i giovani che hanno subito la disoccupazione o la mancanza di lavoro; l'aumento spropositato dei poveri, le pensioni da miseria per molti anziani e l'allungamento della pensione per chi ancora lavora.

lunedì 19 novembre 2012

Scuse dovute al Pd

Nel precedente post, Protesta senza violenza, è stata riportata l'inesatta notizia del Pd, reo di aver fatto votare la legge dei 223 milioni di euro per le scuole paritarie, senza la dovuta e necessaria accuratezza nell'analizzare la veridicità dei fatti. 
Per una questione di correttezza e senza nulla aggiungere, come hanno fatto altri a loro discolpa, alla precisazione del Pd, Fondi alle "paritarie"? La bufala corre sul web, ci scusiamo e felicemente pubblichiamo. 
Concordare o meno nella sostanza della legge, non ci esime dal riconoscere di aver fatto una cattiva informazione, anche se non voluta.

domenica 18 novembre 2012

La protesta senza violenza

Appurata l'inutilità della politica di rigore del governo Monti, salva la sua accorata partecipazione alla cura sostanziale propinata alle banche europee (italiane comprese!), alle quali sono stati devoluti ben 4,1 trilioni di euro; stabilito che tale politica è la causa principale della recessione nella quale ci troviamo e che tutto questo deve essere dimenticato nel nome della "credibilità", che senso ha protestare, urlare, chiedere i propri diritti ed esigere una vita dignitosa! I poveri, i disoccupati, i senza tetto e gli studenti, che non hanno "voglia di studiare" o " che ne vuoi che ne sappiano di lavoro" ci sono sempre stati...i suicidi?...anche questi ci sono sempre stati! Si potrà obiettare che sono aumentati. Bazzecole. Volete mettere la "pacatezza" di Monti, che ha dato una nuova immagine al Paese? Povero e straziato, ma credibile. Meno male che alle mense della Caritas danno ancora pasta e pane e non "credibilità" e "pacatezza"! 

mercoledì 14 novembre 2012

Il futuro non si cerca, si crea!

Volevamo parlare di stupidità, ma i fatti del giorno ci portano a dover ragionare di violenza...quale? Solo quella che i politici, sindacati, giornalisti o i democratici dell'ultimo momento indicano solo nella piazza?
La violenza, come tale, va sempre condannata, ma non solo quando torna comodo e nel modo che più conviene.
Violento è chi tira i sassi e sfascia; ma violento è anche il poliziotto che manganella il giovane di spalle o che è a terra indifeso; violento è anche il consigliere comunale, Di Pietro Andrea, che dopo aver detto che "Vendola è tanto viscido quanto la vasellina che usa", non ritiene doveroso chiedere scusa...ma questo, forse, sarebbe stato argomento del post che dovevamo scrivere! 

lunedì 12 novembre 2012

La persona come fine ultimo

Qualche tempo fa un amico ha postato il pensiero di Bertrand Russell sulla necessità delle persone di essere sempre parte attiva e critica: "Non smettete mai di protestare; non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l'autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Siate il peso che inclina il piano. Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai".
In questo momento, nel quale la follia ha preso il posto della normalità, è necessario che la gente tenga acceso l'interruttore del cervello e non delegare ad altri le scelte del futuro, che potrà essere conforme alle nostre aspettative solo se si fa tesoro del passato e si lotta per trasformare il presente.

mercoledì 7 novembre 2012

Nella tempesta della crisi, il lavoro è il faro


E' ormai appurato e da i più denunciato che la mancata crescita globale e la diffusa disoccupazione e sottoccupazione provochino disastrose conseguenze per miliardi di persone nel mondo. Guy Ryder , Direttore Generale dell'Ilo, non solo le richiama all'attenzione, ma evidenzia pure che la disoccupazione globale è aumentata di 30 milioni di persone rispetto all'inizio della crisi, senza contare che da allora 40 milioni hanno smesso di cercare lavoro. Dei 200 milioni di disoccupati, 75 milioni sono giovani donne e uomini sotto i 25 anni. Se consideriamo che la forza lavoro cresce, ogni anno, di 40 milioni di persone,  diventa drammatico pensare cosa succederà in un prossimo futuro se non si correrà ai ripari. Si tenga presente, inoltre, che fra quelli occupati 900 milioni di donne e uomini non superano la soglia di povertà giornaliera dei 2 dollari. La cosa tragica è che se il trend pre-crisi fosse continuato, oggi si parlerebbe di 55 milioni di poveri in meno. Ciò dimostra, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che le misure di austerità hanno provocato un danno molto più profondo di quanto previsto.

lunedì 5 novembre 2012

Il Grillo...tonante e sonante!


Nel nostro blog non abbiamo mai parlato di Grillo.  E non perché non c'era niente da dire, ma solo per scelta...per non dargli spazio! Stasera, però, e sarà anche l'ultima, non possiamo sottrarci dal fare alcune osservazioni.
Per carità, non che il nostro blog possa minimamente danneggiare il M5S, Beppe Grillo e, tanto meno, il guru Casaleggio. Competere con il blog di Grillo, sempre in prima posizione nella classifica dei top blog, specialmente da quando è stato imposto come "unico organo del movimento", è impresa impossibile...solo l'Unità dei tempi d'oro poteva competere!  Figuriamoci un blog che naviga al 13.991esimo posto! Una zanzara contro l'elefante...fastidiosa solo se riuscisse ad entragli in un occhio!

domenica 4 novembre 2012

Crescita ed equità: sorelle,sorellastre o nemiche?

Da quando si è scatenata la controffensiva del capitale (o dei  "dominanti", come li chiama Luciano Gallino) contro il lavoro, uno degli elementi che maggiormente risalta agli occhi e tocca sensibilmente le tasche e la vita dei lavoratori è l'iniqua redistribuzione dei redditi dal basso verso l'alto, con le relative disuguaglianze sociali a livello globale.
Per la nostra analisi, ci avvarremo di alcuni dati estratti dal libro di Gallino, La lotta di classe dopo la lotta di classe, e, in modo particolare, facendo riferimento al capitolo VI, La redistribuzione del reddito dal basso verso l'alto, saccheggiando i tratti più importanti e liberando l'autore da nostre cattive o arbitrarie interpretazioni.

giovedì 1 novembre 2012

L'intelligenza e la viltà

La ministra Fornero si dispera perché "non ha nessuna risorsa per i fondo per le politiche sociali" e le crediamo! 
Dice che la riforma l'ha scritta pensando ai giovani...e non le crediamo! Sostiene che l'apprendistato è il "veicolo per valorizzare le loro competenze, per aumentare la loro produttività e per migliorare le loro prospettive di mercato" ...e non le crediamo neanche ora.
Quando, però, dice che "Tutti facciamo errori, solo gli stolti non li ammettono. Alla faccia di quelli che mi accusano di dire una cosa e poi fare retromarcia. Ammettere la possibilità che alcune cose non funzionano è quello che tutti dovremmo fare". Le crediamo e condividiamo! 

domenica 28 ottobre 2012

Avanti senza futuro?

Se il 10% del Paese ha in mano il 45% dello stesso, è difficile ritenere che ci sia equità e giustizia! Ma se ciò è possibile e se, tanto meno, è difficile che si possano alterare tali rapporti, è perché nel mondo, e non solo in Italia, si vuole che tale equilibrio sussista. Anzi, che si accentui! Tesi, tra l'altro, esposta da Loïc Wacquant, Punire i poveri. Il nuovo governo dell'insicurezza sociale, DeriveApprodi, Roma 2006.

martedì 23 ottobre 2012

Una storia diversa...ma per niente normale!

Una storia diversa dalle altre sere; uno spaccato di vita quotidiana, senza nessuna intenzione di moraleggiare. Solo una storia.
Ogni tanto vado al bar a farmi un panino con birra con i miei terribili vecchietti e pago volentieri pegno per le lunghe assenze con un giro di prosecco.

lunedì 22 ottobre 2012

1653 - 2012: la storia si ripete!

Nel 1653, Oliver Cromwell, condottiero e politico inglese, che abbatté la monarchia e instaurò la repubblica del Commonwealth of England, rivolto ai parlamentari così si espresse:

"Voi siete un gruppo fazioso, nemici del buon Governo, banda di miserabili mercenari; scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli.
Avete conservato almeno una virtù? C'è almeno un vizio che non avete preso?
Il mio cavallo crede più di voi; l'oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? E' rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene della Repubblica? Siete diventati intollerabilmente odiosi per l'intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l'ingiustizia! Ora basta! Portate via la vostra chincaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave. 
In nome di Dio, andatevene!"

Tolto il nome...pure l'anno...che è cambiato nel 2012? Quanti potrebbero alzare la mano e rispondere "A me interessa il bene della Repubblica!". 
Populismo da quattro soldi; qualunquismo dei peggiori; antipolitica per eccellenza...eppure a noi interessa la Repubblica! E interessano pure i cittadini! 

domenica 21 ottobre 2012

Una politica mediocre non alimenta i sogni

Matteo Renzi è convinto che con lui il Pd arriverebbe al 40% e che una sua peculiare caratteristica sarebbe il coraggio: guardare al futuro con la testa alta! Ammesso e non concesso che ci sia ancora un futuro, se lui guiderà il Paese, sarebbe bene informarlo che noi la testa non l'abbiamo mai abbassata. L'unico errore, semmai, è che ci siamo fidati troppo (diciamo che ci siamo girati dall'altra parte!) di una mediocrissima classe politica, lasciandola libera di mal governare e derubare.

venerdì 19 ottobre 2012

I lavoratori e i diritti da riscuotere

Potrebbe sembrare una buona notizia; di quelle con un titolo speciale...e l'avevamo anche trovato..."Fiat voluntas Fiom"...ma preferiamo sorvolare perché dovremo masticare amaro ancora una volta! 
La Corte d'appello di Roma ha dato ragione alla Fiom e la Fiat dovrà (dovrebbe!) assumere i 145 lavoratori iscritti al sindacato dei metalmeccanici Cgil nello stabilimento di Pomigliano d'Arco.

giovedì 18 ottobre 2012

Povera Italia!...o Italia povera?

Qualcuno, anche di importante, ritiene che se i nostri ragazzi trovano lavoro all'estero e vengono apprezzati è segno che abbiamo una scuola efficiente e di elevato valore, in quanto li prepara in modo eccellente. Premesso che moltissimi di questi ragazzi hanno frequentato la scuola pubblica e visto che viene considerata di elevato livello, dovrebbero spiegarci perché, chi è al governo, anziché potenziarla preferiscono trovare fondi solo per quelle private! 

mercoledì 17 ottobre 2012

Il Pd e il giovane rottamista

Ormai le campagne elettorali sono fatte di slogan e offese; soprattutto, più che di programmi, è necessario far parlare il web o i giornali delle cialtronate: fanno più notizia delle tribolazioni quotidiane della gente comune. Renzi contro D'Alema, D'Alema contro Renzi, Grillo che si trasforma in psicologo e sentenzia che Renzi è colto da "invidia penis"...in effetti ha ragione Paolo Bonolis quando dice che Berlusconi ha rintontito gli italiani: intendendo con ciò anche i giornalisti...perché la casta e i politicanti lo sono da tempo ( almeno la maggioranza!). Le stupidaggini non meritano post o articoli, al massimo una battuta alla Littizzetto "Invidia del pene? No, al massimo un po' di nostalgia". Poi si scriva di cose serie!

lunedì 15 ottobre 2012

Non c'è niente di normale.

La scelta di Veltroni a non ricandidarsi in Parlamento l'avremmo condivisa se l'avesse fatta a bocce ferme. In piena campagna elettorale non fa altro che aumentare la conflittualità fra chi ritiene giusto un passo indietro dei "dinosauri" e chi, invece, ritiene che sia arrivato il momento di  dare spazio ai giovani. Il problema, purtroppo, è che chi li rappresenta è solo un presuntuoso e vecchio politico travestito da giovane, convinto di aver aperto una breccia, che  obbligherà altri a farlo. E' questo che Veltroni ha fatto: in un momento delicato per il Pd ha posto le condizioni per un conflitto che farà, comunque, dei danni.

domenica 14 ottobre 2012

Le bischerate sono come i cioccolatini: una tira l'altra!

E' una di quelle strane domeniche nuvolose nelle quali la pioggia sembra stare in perenne minaccia; non fa freddo, ma l'umido ti entra dentro le ossa e quando, finalmente, il sole fa capolino, porta con se anche qualche schizzo di pioggia. Che strano tempo. Anche oggi l'ometto che vive nella casa si riposo che è ad angolo del piccolo parco, adiacente al mio terrazzo, va ad aprire i cancelli. Neanche una famiglia con i bambini, d'altronde ai primi freddi li rintuzzano in casa e li fanno uscire solo con tute marziane e con l'immancabile sciarpa legata al collo. Poveri! Così agghindati si muovono e corrono come dei piccoli robot dai movimenti impacciati e devono fare una fatica immane per salire sugli scivoli o tentare di sedersi sull'altalena.

giovedì 11 ottobre 2012

Marchionne e Renzi...talenti diversi!

Per ciò che abbiamo sempre scritto sul blog, ci preme fare alcune considerazioni sul post di Ivan Scalfarotto,vice presidente del Pd e grande elettore di Matteo Renzi, Di Marchionne e del talento.
Innanzi tutto, a scanso di ogni equivoco e conoscendo il modo di esternare di Marchionne, ma siamo sicuri che volesse dire ciò che ha detto, che non sia stato frainteso o che sia una parte estrapolata da un contesto più generale? Soprattutto, siamo certi che l'ad di Fiat sappia veramente le cose? 

mercoledì 10 ottobre 2012

Italia poco ironica

Se si dovesse prendere per buono ciò che scriveva Dostoevskij sul sarcasmo come "l'ultimo rifugio per le persone modeste quando l'intimità della loro anima è stata violata", ce ne vorrebbero delle badilate  per difendersi da ciò che ci propina il quotidiano.
Arrestano l'assessore alla casa, Domenico Zambetti, che è il tredicesimo inquisito fra Consiglio e Giunta di Formigoni e questi, su twitter, scrive:"Ho revocato deleghe all'assessore zambetti. Ciò di cui si parla è estremamente grave". Indubbiamente pagare 200mila euro per un pacchetto di voti alla 'ndrangheta è cosa gravissima, ma del nostro "celeste" se ne parla da mesi per i soldi ricevuti...forse resi...ma senza fattura...così si fa tra amici! Non ci si deve dimettere da governatore perché corrotto e con tredici persone inquisite...la responsabilità verso gli elettori lo chiama al dovere e poi, a ben guardare, ha Benedetto XVI che prega ogni giorno per lui! Viene spontaneo immaginare che cosa sarebbe successo se non avesse avuto tale fortunato appoggio divino!

lunedì 8 ottobre 2012

Partecipazione: utopia o futuro?

Il presidente di Confindustria chiede di lavorare di più per aumentare la competitività; Marchionne chiede spesso che "Paese vogliamo", tanto d costruirci la pubblicità della nuova Panda; l'attuale governo si è fatto promotore di istanze ormai vecchie, di ridurre o annientare le tutele dei lavoratori; chi è ricco o guadagna fior di soldi, chiede ai lavoratori di fare sacrifici. Insomma, pare che l'arcano per risolvere la crisi sia concentrato a diminuire l' "equo compenso ai lavoratori per il lavoro svolto".

domenica 7 ottobre 2012

Studenti, agitatevi in silenzio!

Ma che vogliono gli studenti? Che pensino a studiare! Già da adesso rompono le scatole a pensare al loro futuro? Lascino questo compito a chi è preposto ed è pagato profumatamente per svolgere questa funzione. 
Ma che vuoi che sappiano di quale sia la scuola più idonea a rispondere alle esigenze future...loro!...fortunati di stare in un "lussuoso parcheggio" pre-lavoro, quando milioni di giovani ex-studenti combattono ogni giorno a "sognarne" uno!

giovedì 4 ottobre 2012

Meglio incazzati che indifferenti!

Sgarbi, nella sua solita cialtroneria demenziale, si è prodigato in una ennesima offesa, e questa volta è toccato a Vendola. Il problema di questo povero uomo è che quando ritiene di dire cose sensate o di fare lo spiritoso è pietoso. Tutto sommato è preferibile quando fa il clown in televisione (lo chiamano per questo!) e fa la sceneggiata, con relativa sbavatura tipo molosso, vomitando improperi e democratiche offese...perché ormai è diventato una caricatura nazionale.

martedì 2 ottobre 2012

Se i Casini inorridiscono, i Bersani si incazzano!

Che pena per Casini! E' inorridito! Uno pensa che abbia letto i dati dell'Ilo, a proposito delle disoccupazione crescente; oppure che abbia ascoltato  il senatore Antonio Razzi, di Popolo e Territorio, quando stentava  a leggere ciò che gli avevano scritto su un foglio e dava sfoggio di un'ignoranza imbarazzante. Forse, chissà, gli era tornato in mente l'esultanza per la vittoria della Polverini a governatrice del Lazio, mentre gli "stirava" il braccio al cielo o quando era pappa e ciccia con l'uomo d'Arcore, il grande statista di putiniana memoria con il quale ha condiviso le vergogne conosciute dal mondo intero.

Senatore Gasparri: "78 follower" ma tanta disistima!

 Per una sera parliamo di cose serie. Ci sono notizie che non possiamo non commentare e, gioco forza, è necessario accantonare quelle di minore rilevanza, oppure, diamogli lo spazio minimo necessario, tanto per non essere accusati di scarsa professionalità. 
Il 6-7 settembre si è svolta la conferenza internazionale Jobs 4 Europe, organizzata dalla Commissione europea in collaborazione con l'Organizzazione Internazionale del Lavoro, con il futile e irrilevante tema della necessità di un cambio di politica per rispondere alla disoccupazione. 

domenica 30 settembre 2012

Flex-security o secur-flexibility?

Per Renzi non poteva capitare momento migliore per candidarsi: il centro destra è allo sfascio e il centro sinistra lo sarà tra poco, per cui un candidato di centro sinistra ben accolto anche da molti del centro destra è l'uomo giusto per riunire il peggio dell'attuale politica. Ivan Scalfarotto continua a sostenere che Renzi "è lo tsunami che ci serve per liberare finalmente il partito nuovo dai suoi fantasmi e dargli la libertà di costruire le sue storie, le sue tradizioni, le sue carriere". Su queste ultime non ci sono dubbi, sul resto lo dirà il tempo.

sabato 29 settembre 2012

La barca Italia e i marinai del Pd

Siamo talmente presi dalle  lettere di Lavitola a Berlusconi e dalle vicende che stanno colpendo il nostro Paese, che rischiano di passare inosservati dati drammatici  che toccano da vicino le persone. 
In effetti ha qualcosa di quasi morboso scoprire che Berlusconi è ciò che abbiamo sempre pensato, anzi, ancora di più!

giovedì 27 settembre 2012

Bauman: "Sarà guerra per le risorse"

Quest'oggi, in segno di omaggio, lasciamo lo spazio all'intervista di Barbara Ciolli al grande sociologo, Zygmunt Bauman, estratta da lettera43.it .

Negli occhi ha il guizzo di un ragazzino sveglio e intelligente e l'acume disincantato di chi ha attraversato molte generazioni, conosce bene il lato cinico dell'uomo, ma non ha perso neanche la fede nel suo lato più nobile.

mercoledì 26 settembre 2012

Renzi, il progressista, convince Scalfarotto

Il post di questa sera doveva essere diverso e si era anche anticipato sulla pagina di facebook. L'argomento verteva su Marchionne e il lavoro, ma la scelta di campo di Ivan Scalfarotto, vice-presidente del Pd, "Io sto con Renzi", ci obbliga a fare delle considerazioni, tanto Marchionne non scappa e per ora è in fase di standby negli investimenti e trascorre il tempo nelle sue contraddittorie  esternazioni.

martedì 25 settembre 2012

Le confessioni di Renata d'Arco

Riconosciamo alla Renata Polverini di essere una "guerriera"! In riferimento alla politica attuale, quella che Lei odia, che rifiuta e non tollera, l'accostamento alla Giovanna d'Arco è il minimo degli onori delle armi che dobbiamo concederle!
Si è appena dimessa, travolta da uno scandalo enorme, con il quale sono stati dilapidati milioni di euro...si è convinta che "forse" Alfano, Berlusconi e Formigoni dicono il vero quando asseriscono che lei non c'entra niente e che, tutto sommato, è la vittima...e tappezza la capitale di cartelli nei quali rassicura i suoi elettori che " Questa gente la mando a casa io"! Tranquilli! " Ora facciamo pulizia"! 

lunedì 24 settembre 2012

Caro Marchionne, il suo futuro è nei lavoratori!

All'assemblea dell'Unione degli industriali di Torino, Marchionne ha dichiarato che "essere considerati italiani 'nel business non aiuta' [...] nonostante tutto ciò, di fronte all'evidenza dei fatti 'siamo tutti in attesa di un miracolo' [...] 'speriamo che qualche costruttore straniero venga a investire nel nostro Paese e a risollevarne le sorti. Forse perché nella nostra storia abbiamo subito più di un'invasione e ogni volta ci siamo illusi di aver trovato il salvatore'".

domenica 23 settembre 2012

Tra Weber e Platone e la nostra politica

Nel 1920 Max Weber scriveva: "Non deve mancare mai all'azione politica questo suo significato di servire una causa, ove essa debba avere una sua intima consistenza. Se ciò non avviene la maledizione della nullità è inevitabile".
Che la politica attuale sia una nullità non ci sono dubbi; che sia in mano a delle nullità lo è altrettanto, ma che a queste nullità sia concesso di rovinare il Paese, di impoverire i cittadini, di rubare oltre misura, di prendersi gioco del futuro dei giovani e di godere dei loro misfatti è da stolti. 

sabato 22 settembre 2012

La Russa e la "moral suasion"

 E' indubbio che la destra (ops! Centro-destra!) ha una marcia in più della sinistra (ri-ops! Centro-sinistra!), perché riesce a trasformare un furto/appropriazione di denaro pubblico in farsa...quasi commedia. Il centro-sinistra è serioso, la sinistra poetica o aventina e l'unico che tenta di dilettarci  con qualche deprimente paradosso è Bersani ( "...non siamo mica qui ad asciugare gli scogli!"...." non siamo qui a pettinare le bambole!"... e così via). 

venerdì 21 settembre 2012

Fiat 500L: la qualità a discapito dei salari

Domenica, nel castello della mia città, Thiene, si è svolta una manifestazione floreale, e nella via principale, fra i vari banchetti, era esposta la Fiat 500 L. Carina, anzi, molto bella.
So che molti di voi non condivideranno lo stesso giudizio, ma ho sempre avuto un occhio di  riguardo per le auto Fiat. Forse perché la prima auto è stata la Fiat 500 o forse perché è italiana. Sta di fatto che dopo aver a lungo osservato i particolari, le finiture e la carrozzeria il giudizio positivo è stato confermato.

mercoledì 19 settembre 2012

Fra sinistra e centro-sinistra...la destra ringrazia!

Lo spunto lo prendiamo dal post di Alessandro Capriccioli, I problemi del paese, quando scrive: "Sono stufo marcio di ascoltare l'adagio secondo il quale in un momento di crisi economica bisognerebbe mettere da parte le discussioni sui diritti civili perché 'i problemi del paese sono altri' ", quasi a voler giustificare la preminenza degli "affari" ai diritti delle persone. Cosa, tra l'altro, tipica dei periodi di crisi economica, nei quali i diritti dei cittadini sono stati sistematicamente compressi.

martedì 18 settembre 2012

Frammenti di politica nostrana

Solo un'esortazione agli elettori della governatrice del Lazio: voi l'avete eletta; voi siete stati presi in giro; noi tutti pagheremo i soldi rubati e sperperati e, almeno, fatevi sentire per chiedere le dimissioni di tutti quanti. Voi avete il diritto al rispetto e noi a non pagare inutilmente. Tra l'altro la vostra "guerriera", a ben vedere, ha veramente fatto ben poca cosa in questi due anni; salvo chiedervi scusa per avere collaboratori ladri e dissipatori di denaro pubblico. Non è possibile che si limiti solo a chiedere scusa, facendo finta di non sapere, quando per andare ad una sagra paesana utilizzava l'elicottero e, al giornalista che gliene chiedeva conto, lo prese ad insultare e i suoi gorilla lo minacciarono fisicamente. Vogliamo parlare dell'intero piano dell'ospedale, compresi medici e infermieri, presi per farsi curare? Anche in quel caso tentò di giustificarsi con lo stesso accento (poco guerriero)  e poco credibile.

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...