lunedì 31 dicembre 2012

Buon Anno, ragazzi.

Stamani, passeggiando fra i banchetti dell'ultimo mercato dell'anno, ho sentito un venditore di maglie e maglioni dire ad un suo collega: "Tanta gente che gira ...e nessuno che compra"! 
Già una settimana prima di Natale molti negozi proponevano sconti...e non ricordo che sia successo prima! 

domenica 23 dicembre 2012

Buon Natale a tutti

Qualche giorno senza scrivere, magari fare anche a meno dei  giornali. Leggere un buon libro, trascorrere ore felici con amici e parenti e godersi la famiglia, è sicuramente un buon antidoto all'ansia delle dimissioni di Monti, al fatto che il senatore Ichino non si ripresenta con il Pd o, peggio ancora, al patetico rientro del vecchio e piccolo uomo di Arcore. 
La politica ci ha offerto uno spettacolo talmente indegno, che chiudergli la porta per qualche giorno è un atto dovuto, liberatorio e disintossicante. 

Agli anziani soli, agli "invisibili" senza dimora, ai disoccupati, ai giovani senza lavoro, alle donne, agli ammalati, agli immigrati, specie a quelli sfruttati, ai miei pazienti e crescenti lettori...a tutti quanti... 
"Buon Natale e che almeno un desiderio Vi sia esaudito".


Un caro amico mi ha inviato i seguenti  auguri di Natale, che vorrei condividere con tutti Voi:

...E' Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l'altro.

E' Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società...

(suor Teresa di Calcutta)




BUON NATALE









giovedì 20 dicembre 2012

A proposito di giustizia e pace

Viviamo in uno strano Paese, dove il senso di giustizia e pace ha sfaccettature diverse, interpretabili a seconda delle esigenze, delle necessità del momento o per nascondere problemi maggiori. 
Papa Benedetto XVI, invece di preoccuparsi intensamente dei suoi sacerdoti pedofili, magari denunciandoli e consegnandoli alla giustizia, anziché omertosamente nasconderli, ha indetto una crociata contro i gay e le nozze omosessuali, ritenendole fonte di ingiustizia e ferita della pace, oltre che male e degenerazione dei costumi.

lunedì 17 dicembre 2012

Al "tu" ed "io"...il futuro è il "noi"!

Spesso si usa e si abusa dell'esemplificazione dell'azienda ad una trasmissione a catena (anche se ormai si va sempre più verso le camme elettroniche); non so come sia iniziata la discussione, ma, quando oggi sono andato a bere il caffè al solito bar, mi sono trovato, mio malgrado, coinvolto.

giovedì 13 dicembre 2012

Se Berlusconi non ci fosse, si inventerebbe!

La Banca d'Italia rileva che la metà più povera delle famiglie detiene il 9,4% della ricchezza totale, mentre il 10% più ricco il 45,9%. La ricchezza media delle famiglie, dal 2007 (anno in cui è stato raggiunto il livello massimo) al 2011, è diminuita del 5,8%.
Con tutto ciò la notizia che più attrae l'attenzione è la dichiarazione di Brunetta che dice di aver chiesto un mutuo alle banche per pagare l'Imu. 
Tre sono le iniquità della notizia: la prima, che, qualora fosse vero (sic!), vuol dire che ne ha troppe; la seconda che, comunque, riesce ad ottenere un mutuo quando le aziende, che producono ricchezza e lavoro, non ne hanno possibilità; la terza, che si dia tanto spazio ad una evidente, assurda e citrulla provocazione, alla quale rispondo con altrettanta provocazione, facendo il sacrificio di non fare il presepe per regalare all'ex ministro la capanna.

lunedì 10 dicembre 2012

Da oggi, noi contiamo!

Ormai siamo ridotti al lumicino!
Perché la stampa straniera parlasse dell'Italia c'è voluto ancora Berlusconi...come se non bastasse l'aver monopolizzato giornali, web, ciclostili parrocchiali e bacheche aziendali! E pensare che Emanuele Filiberto di Savoia, noto per il suo impegno politico, è arrivato a chiedersi perché la stampa straniera non "si fa i cazzi propri"! Il povero principe, in uno slancio di vecchio patriottismo sabaudo, pensava di difendere ciò che ritiene ancora suo, senza  considerare che, infondo, quei giornali fanno proprio il loro interesse, oltre al nostro...ma chissà che qualcuno a lui vicino non riesca a farglielo capire! 

domenica 9 dicembre 2012

Macché fiaba, è Italia!

Una giornata stupenda. Fredda, ma con un sole che solo l'inverno fa apprezzare! Il corso principale della città invaso da genitori e bambini a visitare il tradizionale "Natale di fiaba". Banchetti con mille oggetti e leccornie in vendita; teatrini allestiti in angoli diversi del centro, dove ognuno racconta una fiaba, con marionette o ragazzi; figuranti giovani e giovanissimi, vecchi e vecchissimi, travestiti da personaggi natalizi e di fiaba per rallegrare i bambini. L'età non è un ostacolo.

mercoledì 5 dicembre 2012

Ma Ichino è di sinistra?

Nel post di Jacopo Barigazzi su Linkiesta, per altro interessante, ancora una volta viene richiamato il senatore Ichino e la sua battaglia contro i lavoratori "vampiri" tutelati e i giovani privi di tutele e l'autore si chiede perché il giuslavorista non debba essere considerato di sinistra.

lunedì 3 dicembre 2012

Caro Bersani, adesso ci vuole coraggio!

Le primarie del centrosinistra non possono essere chiuse con un banale "ha vinto Bersani"! 
Tanto più non possono esserci strascichi fra bersaniani e renziani, come spesso si legge nei commenti ai post dei vari blog o articoli di quotidiani. Se è vero che è stata una competizione, è pur vero che doveva uscire un vincitore, ma ciò non giustifica che Renzi adesso debba essere messo da una parte. Il sindaco di Firenze ha preso il 40%...e non sono noccioline!

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...