venerdì 28 febbraio 2014

E' vero, non c'è un bel clima!

Talvolta nella vita ti si presentano quei grandi quesiti ai quali non riesci a dare una risposta e più ti arrovelli a cercarla e più hai la sensazione di immergerti nelle sabbie mobili...non ci sono soluzioni...accetti gli eventi più o meno a malincuore e cerchi di fartene una ragione. Sono pochi quelli che riescono a trovare la soluzione e sono fortunati perché riescono a fare sonni tranquilli, conoscono a fondo i segreti della vita e sanno dare la risposta giusta ad ogni terrificante quesito esistenziale. Ma è venerdì! E non ha senso rischiare l'insonnia e mettere a rischio un intero fine settimana.

domenica 23 febbraio 2014

Rousseau e il potere esecutivo

"I depositari del potere esecutivo non sono i padroni del popolo, bensì i suoi funzionari; esso può nominarli o destituirli quando gli piaccia"
(Jean-Jacques Russeau)

mercoledì 19 febbraio 2014

Renzi e Grillo: povero Paese!

Oggi l'incontro fra Renzi e Grillo ha riempito le pagine di tutti i giornali, blog e pagine di Facebook: chi ha vinto secondo voi lo scontro? Grillo ha risposto alla richiesta del suo popolo? Grillo ha perso l'ennesima occasione del dialogo, come sostiene l'on. Puppato, per paura che le proposte (quali!) del Pd siano accettate dalla gente? Renzi è credibile?

sabato 15 febbraio 2014

Caro Civati, basta chiacchiere!

Quando Prodi dice che "ormai siamo in una gabbia di matti e qualcuno ha buttato via la chiave" sa di non dire il vero! Sa benissimo che sono ormai anni che l'accozzaglia dei "compagni di stagione" (e chiedo scusa ai compagni!), mescolati, come l'olio con l'acqua, in uno pseudo partito  e votato a perdere, rimescola le carte per la propria sopravvivenza. Il problema non è dei vecchi dinosauri, che neanche una meteorite li scardinerebbe dalle poltrone, o delle giovani e aggressive volpi, spinte solo dai soliti interessi personali e vogliose di abbeverarsi alla fonte del potere fino a quando sarà possibile...prima che la gente ritorni ad aprire gli occhi e decida finalmente di contare qualcosa.

domenica 9 febbraio 2014

L'imbarazzo della povertà

Quante volte su facebook o twitter si leggono storie che ci colpiscono e immediatamente le postiamo sulla nostra pagina, magari con un commento scandalizzato  o irritato, e cerchiamo di far partecipi gli altri del malessere di molti.
Sono storie lontane, di persone che non abbiamo mai incontrato e forse mai incontreremo...ma ci colpiscono, ci fanno arrabbiare e ci scandalizzano. Eppure ogni giorno  storie simili capitano nelle nostre città, nei nostri paesi e, molto spesso, tra i nostri vicini...ma non creano lo stesso sdegno, anzi, molto spesso sono fonte di fastidio...rimaniamo indifferenti. Siamo talmente abituati alle brutture quotidiane che le difficoltà dei nostri vicini non ci toccano e abbiamo bisogno di leggere i grandi drammi a noi lontani...senza pensare che forse quei grandi drammi sono la conseguenza di quelli piccoli trascurati da gente indifferente.

domenica 2 febbraio 2014

La menzogna come arte

"Un bugiardo politico ha un genio superiore che consiste nel suo inesauribile patrimonio di menzogne politiche che distribuisce con generosità tutte le volte che parla e che, con altrettanta generosità, contraddice mezz'ora dopo. A lui non interessa se una sua affermazione sia vera o falsa ma solo se era conveniente in quel momento affermarla o negarla. Per cui se pensate di analizzare il suo pensiero, cercando di interpretare tutto quello che dice, dato che dobbiamo immaginare il contrario, avrete un gran da fare e rimarrete certamente delusi sia che gli crediate o no... Per di più questo vi risparmierà di inorridire quando sentirete i continui giuramenti che egli fa seguire a ogni affermazione, sebbene io pensi anche che non possa essere dichiarato spergiuro, se invoca Dio o Cristo, perchè ha abbastanza spesso dichiarato ufficialmente al mondo di non credere nè all'uno nè all'altro".
"Come il più mediocre scrittore ha i suoi lettori, così il più gran bugiardo ha i suoi creduloni, e spesso accade che se una menzogna viene creduta anche solo per un'ora essa ha già compiuto il suo lavoro e non deve fare altro. Quando gli uomini capiscono di essere stati ingannati è troppo tardi, la storia ha raggiunto il suo risultato"
(J. Swift, L'arte della menzogna politica, 1667-1745)
La menzogna fa parte della fisiologia del potere o rappresenta la patologia della politica?

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...