sabato 31 agosto 2013

Il lavoro nei secoli: parte prima

Ho trascritto di nuovo questo post perché risultava stranamente cancellato. E mi scuso con i miei lettori.
Ripercorrere la storia del lavoro nei secoli serve per ricordarsi  che tornare indietro nel diritto sacrosanto che ogni persona ha di poter lavorare per una vita dignitosa è un crimine!
Una storia del lavoro, che non avrà una cadenza regolare,  ma che potrete, eventualmente, approfondire nel testo di Dominique Méda, Società senza lavoro, e del quale propongo rapide sintesi, liberando l'autrice da eventuali improprie licenze o arbitrarie interpretazioni da parte di chi scrive.
F.Delano Roosevelt scriveva: "La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature".

domenica 25 agosto 2013

A proposito dei politici

"E' difficile decidere quando la stupidità assume sembianze della furfanteria e quando la furfanteria assume quelle della stupidità.
Perciò sarà sempre difficile giudicare equamente i politici".
(Arthur Schnitzler)

lunedì 19 agosto 2013

L'uguaglianza

Fissato ne l’idea de l’uguajanza
un Gallo scrisse all’Aquila: - Compagna,
siccome te ne stai su la montagna
bisogna che abbolimo ‘sta distanza:
perchè nun è nè giusto nè civile
ch’io stia fra la monnezza d’un cortile,
ma sarebbe più commodo e più bello
de vive’ ner medesimo livello. -

sabato 10 agosto 2013

Vita

Giorno difficile, in cui il sole
e le nuvole combattono
- a tratti aperto, fiore,
- a tratti chiuso, frutto -
per confondersi nella notte!

Vita!

Veglia in cui gli occhi
si aprono e si chiudono,
in un gioco stanco
di verità e menzogna,
per confondersi nel sogno!

Vita!

(Juan Ramon Jiménez)

giovedì 8 agosto 2013

Burattini e burattinai

A scanso di equivoci e per non dare adito a possibili errori interpretativi, i burattini siamo noi, che accettiamo una situazione politica assurda, pericolosa e demenziale con una rassegnazione che sa di asino al giogo. Qualunque cosa ci facciano o decidano va bene...è sempre meglio del peggio del giorno dopo, anzi, la speranza sta nell'agognare che non venga il giorno dopo! 

mercoledì 7 agosto 2013

Non respingere i sogni perché sono sogni

Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sognamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l'acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
"Io sono il sole, i cieli, l'amore".
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola.

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...