domenica 30 giugno 2013

Ma siamo un paese normale?

A parte il caso Ruby, per il quale Berlusconi è stato giustamente condannato, non sono assolutamente interessato alle vicende di tutte le altre donne coinvolte nelle squallide notti d'Arcore. Non me ne frega niente della vita di un vecchio e patetico ometto che con i soldi si paga ciò che non avrebbe mai potuto avere...l'attenzione di giovani ragazze e la sensazione di essere un "vero" uomo...rimane ed è uno squalliduccio anziano che con favolose somme di denaro si paga le sue cene hard, appaga i suoi più o meno squallidi desideri e  crede di potersi comprare la vita eterna.

domenica 23 giugno 2013

La Repubblica è moribonda...

"Muore ignominiosamente la repubblica.
Ignominiosamente la spiano
i suoi molti bastardi nei suoi ultimi tormenti.
Arrotano ignominiosamente il becco i corvi nella stanza accanto.
Ignominiosamente si azzuffano i suoi orfani,
si sbranano ignominiosamente tra di loro i suoi sciacalli.
Tutto accade ignominiosamente, tutto
meno la morte medesima - cerco di farmi intendere
dinanzi a non so che tribunale
di che sognate equità. E l'udienza è tolta."
(tratto da Al fuoco della controversia, di Mario Luzi)

mercoledì 19 giugno 2013

Noi ruspiamo...loro no!

Mentre i guardiani del pollaio arraffano ogni ben di dio, giocano a fare i propri interessi o a divertirsi a fare i politici, il popolo ruspa nel pollaio o si accovaccia a mangiare il ciuffo d'erba generosamente offerto. Talmente inebetito da anni di assurdità che neanche fa più caso alle quotidiane demenzialità. Ormai subisce passivamente qualsiasi cretinata sparata dai propri paladini, magari anche convinti che lo facciano per il loro bene!

domenica 16 giugno 2013

Il futuro? Sta nel contenuto etico del lavoro!


Che il mondo del lavoro sia cambiato, è indubbio; che la crisi che ci attanaglia sia quasi completamente da imputare alla finanza, allo sviluppo dell'economia di carta e ed una politica colpevolmente connivente lo è altrettanto, ma ritenere le aziende prive di colpe sarebbe un errore grave. Naturalmente una buona dose di errori se la devono prendere pure i sindacati, intenti più a preservare le loro prerogative che  non interessati alle sorti dei lavoratori, giovani o meno giovani che fossero. Oggi il distacco con questi ultimi è talmente vasto che difficilmente riescono a ristabilire un contatto di fiducia totale. E i lavoratori?

martedì 11 giugno 2013

Per fortuna c'è il "Pd di periferia"!

Lo ammetto, perdere tempo a parlare dei politici e delle votazioni è cosa assurda, quando si legge che quest'anno un'impresa su dieci è a forte rischio di insolvenza; quando l'Istat ci informa che nel mese di aprile la produzione industriale è calata di un ulteriore 0,3%, con un calo annuo del 4,6%; quando Save the Children denuncia la diminuzione delle risorse destinate alle politiche per l'infanzia e l'adolescenza, per cui il 32,3% dei minori è a rischio di povertà; quando un report porta nuovamente in evidenza che i suicidi dovuti alla crisi aumentano del 40%; e quando continuano a crescere povertà estrema, emarginazione adulta e persone senza dimora, ma parlandone, forse, si capisce perché siamo in un simile stato di degrado.

venerdì 7 giugno 2013

Lode dell'imparare

Impara quel che è più semplice! Per quelli
il cui tempo è venuto
non è mai troppo tardi!
Impara l'abc; non basta, ma
imparalo! E non ti venga a noia!
Comincia! Devi sapere tutto, tu!
Tu devi prendere il potere.

martedì 4 giugno 2013

Cara Mussolini, ma di quale realtà sta parlando!

Devo dire che stamani, quando ho letto le dichiarazioni dell'on. Mussolini, non sapevo se ridere o mettermi a piangere: "Noi e loro anima e corpo. Sembra che noi e il Pd non siamo mai stati avversari. Siamo in piena luna di miele. Ci scambiamo tutti sorrisetti, occhiolini, pacche. In questa realtà sono a mio agio".

lunedì 3 giugno 2013

Un governo di larghe "intese"?

Ricordo ancora quando nel 1992, alla scadenza del mandato di Cossiga, sembrava che Andreotti fosse il più titolato ad essere eletto Presidente della Repubblica...invece preferirono Oscar Luigi Scalfaro...pagò tutto ciò che nessuno poteva  o non osava fargli pagare! 
Credo che fu l'unica volta che lo vidi veramente irritato!
Certo, non è mai stato segretario della Dc, mai presidente del Senato o della Camera...ma è stato tutto e di più...è stato il potere...ha conosciuto ogni angolo, anfratto o stanza del comando...gli è mancato solo di non essere stato segretario particolare di Cavour...ma il resto l'ha fatto tutto!

domenica 2 giugno 2013

Una normale giornata anormale

A fine dello scorso anno ho selezionato alcuni giovani per trovarne uno che prendesse il mio posto, una volta raggiunta la pensione. Fra le cose richieste c'era il possesso di laurea in meccanica, elettrotecnica, elettronica o similari, la predisposizione a imparare e, soprattutto, era determinante la capacità di saper gestire i rapporti con gli altri. Fra tutti i ragazzi che parteciparono al colloquio, ho scelto il più giovane perché lavorava e studiava ingegneria meccanica. C'erano ragazzi che erano già in possesso di laurea, anche loro brillanti e capaci, ma talvolta si fanno scelte più per istinto che  non attraverso fredde analisi psico-attitudinali o attraverso il raggiungimento di punteggi stabiliti da esperti delle risorse umane (già la parola "risorse", in riferimento alle persone, la trovo non solo odiosa, ma pure fuori posto!). 

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...