domenica 30 giugno 2013

Ma siamo un paese normale?

A parte il caso Ruby, per il quale Berlusconi è stato giustamente condannato, non sono assolutamente interessato alle vicende di tutte le altre donne coinvolte nelle squallide notti d'Arcore. Non me ne frega niente della vita di un vecchio e patetico ometto che con i soldi si paga ciò che non avrebbe mai potuto avere...l'attenzione di giovani ragazze e la sensazione di essere un "vero" uomo...rimane ed è uno squalliduccio anziano che con favolose somme di denaro si paga le sue cene hard, appaga i suoi più o meno squallidi desideri e  crede di potersi comprare la vita eterna.
Anche per lui arriverà il giorno in cui si renderà conto di non essere Dio e a niente serviranno i suoi soldi...a niente serviranno i sotterfugi utilizzati in vent'anni per ingannare le persone! 
Non mi interessano gli articoli o le trasmissioni che parlano di queste donne, magari facendole passare come delle "sfruttate" da parte di un potente e libidinoso ricco; come non sopporto che dopo aver preso soldi a palate lo denuncino o lo minaccino solo perché non si sentono trattate come le altre o perché presumono di non aver avuto ciò che ritenevano di dover avere. Nessuno le ha costrette...erano consapevoli di cosa andavano a fare...hanno scelto e sono state pagate!
Tempo fa c'era una vignetta su faceboook che descriveva molto bene ciò che sto scrivendo. Due donne si incontrano:
- Come va?
- Preoccupata!
- Perché?
- Ho scoperto che mio marito va a escort...
- Perbacco! No, il mio non può permetterselo... va ancora a puttane!
Per cortesia, queste ragazze non hanno storie personali tragiche e drammatiche...evitiamo analisi psicologiche e sociologiche per giustificare le loro scelte...lo hanno fatto per soldi...per arricchirsi prima, utilizzando una strada facile e per avere una vita facile. 
Semmai una certa preoccupazione me la dovrebbe creare (o forse ce la dovrebbe creare!) il fatto di come possa un uomo simile, ricattabile e dedito a notti folli, avere il tempo di pensare al Paese  o, quando presente ad un importante appuntamento, si dedichi a risolvere la questione Ruby, anziché dedicarsi alle esigenze dell'Italia e degli italiani...ma anche in questo caso c'è poco da fare se l'obiettivo del nostro piccolo imperatore sono i suoi interessi personali...perché ha una schiera di vassalli pronti a correre per lui...perché il suo è anche il loro interesse! E, soprattutto, com'è possibile cambiare se in vent'anni la maggioranza delle persone l'hanno votato, dandogli la facoltà di governare...questa è la democrazia! Vince e governa chi prende più voti! Evidentemente a molti italiani piace la filosofia berlusconiana della vita facile, del bello ad ogni costo, della ricchezza come dono di Dio e della povertà come cosa naturale ed inevitabile...quasi una sorta di naturale condanna per chi deve sacrificarsi per il bene e il godimento di pochi altri. 
Quindi perché meravigliarsi se si sdogana la prostituzione, se è a scopo privato; infondo, suvvia, il burlesque alleggerisce la vita, aiuta a lenire i problemi: allora ha ragione la signora Anselma Dell'Olio (moglie di Giuliano Ferrara) quando dichiara che sono "meglio le olgettine delle sceme di sinistra che scopano gratis". 
Una maggiore preoccupazione dovrebbero suscitarla le varie testate giornalistiche, ormai relegate a serve senza ritegno dei propri padroni, le quali non solo non hanno più una firma degna di tal nome, ma il loro unico scopo non è la "notizia"...ma la "bomba", il gossip e la violenza vera e propria...per compiacere al potente di turno!
Una crescente preoccupazione la dovrebbe creare una notizia molto più grave del caso Ruby, la compravendita di deputati e senatori, sempre che sia vero ciò che afferma De Gregorio! Perché la ricchezza di un uomo può minare la democrazia di uno stato!
Una drammatica preoccupazione dovrebbe coinvolgere tutti, quando si legge (sempre che sia vero!) che Berlusconi pare abbia invitato l'ambasciatore cinese per chiedergli di fermare la rogatoria su di lui, in relazione al processo Mediaset. Al di là dell'uso strettamente personale della posizione che ricopriva, se è vero che non si da niente per niente...chissà quanto abbiamo pagato un tale servigio!
La tragica preoccupazione che dovrebbe paralizzare ognuno di noi è data dal fatto che molti ritengono che Berlusconi sia un perseguitato, quando invece è soltanto un uomo arrogante che crede di poter giocare con un paese a suo piacimento, pur di salvare i suoi "illegittimi" affari (sempre che ciò che viene scritto, detto o contestato sia vero!). Non solo ha sdoganato la destra peggiore, la prostituzione, ma ha legittimato la corruzione, le tangenti, il diritto di non pagare le tasse...e tutto questo, almeno in democrazia, è un crimine...doppiamente se a farlo è il Presidente del Consiglio...il miglior statista che l'Italia abbia mai avuto...l'uomo della Provvidenza!
Se la politica  sprofonda sempre più in un fondo più profondo del fondo, la Chiesa non le è da meno, ma è doveroso, per senso di giustizia, riconoscere che quest'ultima ha avuto almeno il coraggio di nominare un Papa "onesto" che sembrerebbe voler porre fine al degrado non solo ciò che concerne la tragedia della pedofilia o il degrado dei costumi della Curia romana, ma andando a toccare una roccaforte della mala-finanza e della "benedetta e protetta" corruzione: lo Ior! E' di ieri la notizia dell'arresto di un alto prelato coinvolto nel trasporto di 20 milioni di euro (in contanti!) dalla Svizzera al Vaticano...ma è difficile concordare con Gotti Tedeschi, ex presidente del'Istituto per le Opere Religiose, quando dichiara che si è scoperchiato il vaso di Pandora...la Chiesa è troppo potente e secoli di potere lo dimostrano, per non aver previsto un coperchio di riserva...e il Papa lo sa!...mi auguro solo che veda il termine del lavoro della commissione da lui voluta per indagare sui traffici della banca vaticana!
La politica, invece, si è "riciclata"...molti hanno sperato in un goffo comico genovese...ma anche per  lui, come Berlusconi, il movimento è cosa personale...un feudo...entrambi non sanno che sia la democrazia! E il Paese si è diviso in tre parti...peggio di prima! E grazie al goffo genovese è stato accettato, anzi, ben visto e auspicato l'imparentamento Pd-Pdl per governare...per salvare il Paese! E niente è cambiato...anzi tutto è peggiorato...e continua la presa in giro, la "spacconata" per accontentare il popolino...la cialtronata per far vedere che esiste un governo!
Per quanto inverosimile possa apparire, la signora Anselma Dell'Olio ha detto una cosa vera...che noi di sinistra siamo "scemi" e "ipocriti": scemi, perché siamo convinti che il Pd sia ancora di sinistra e che si occupi della gente che lavora; ipocriti, perché ognuno di noi si sente più puro dell'altro per cui è legittimo il proliferare di cellule e cellulette, portatrici del verbo assoluto, e mal digeriamo l'idea che sia un antico e collaudato sistema di preservazione di uno spazio di pura sopravvivenza e mantenimento di posizioni di potere acquisite. Salvare "l'idea" a costo del malessere dei lavoratori...non cedere mai ad altre sinistre...pena la contaminazione! E la povertà aumenta...ma è un sacrificio che lo si fa per i popoli...per il futuro dei lavoratori...per il loro paradiso proletario! A questi ipocriti di sinistra ricordo ciò che diceva Margherita Hack: "Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in paradiso".
A proposito di principi morali:
  • tra il 2008 e il 2012 sono aumentate del 31,4% coloro che domandano pacchi viveri e piccoli aiuti materiali; nel 2012 gli italiani che hanno chiesto cibo ai centri della Caritas sono stati il 37%, percentuali pari o quasi a quella relativa agli extracomunitari;
  • nel nostro Paese vivono 720.000 minori in povertà assoluta;
  • sono aumentati a dismisura i suicidi a causa della perdita del lavoro ed è di pochi giorni fa la notizia, che viene da Grosseto, di un disoccupato da 18 mesi che si è tolto la vita quando è venuto a conoscenza di essere anche stato sfrattato;
  • la Indesit mette "in libertà" 500 lavoratori fino a 21 luglio perché a causa dello sciopero indetto a causa del piano di ristrutturazione, che prevede 1425 "esuberi" (che parola orribile!), non è stato possibile approvvigionare adeguatamente i siti produttivi;
  • La Geox, industria che non aveva conosciuto problemi, tanto da non avere il sindacato al suo interno (non è questo un fallimento sindacale?), sta valutando l'ipotesi di fare a meno di 90 "esuberi";
  • Letta esulta per la vittoria conseguita a Bruxelles ed è convinto che con i soldi ricevuti dall'Ue si possano creare 200.000 posti....100.000 per il ministro Giovannini...28.846 per l'economista Boeri ! E quest'ultima stima ha l'aria della verità!
La sinistra, però, faccia attenzione perché il primo trimestre del 2013, secondo i dati Cerved group, è stato veramente terribile per le aziende: i protesti sono saliti del 12,6% al record storico di oltre 23.000 aziende. Se i protesti piangono i pagamenti certo non sorridono: fino al 2012 erano il 48,2% le imprese puntuali, adesso sono scese al 45,2% e il fenomeno riguarda molte Pmi.
Questi sono solo gli ultimi dati, le ultime brutte notizie...ma se a queste ci aggiungiamo la disoccupazione giovanile o meno...non credo che siano necessari, per risvegliare le coscienze, particolari effetti speciali!
Il Paese non può più sopportare padri-padroni, signorotti di quartiere, accaparratori d'ogni specie, predicatori di verità inesistenti e di mestieranti, ma di persone "oneste" che si curino del benessere generale e che ad ognuno sia dato avere la possibilità di lavorare per crearsi (non regalargli!) un futuro dignitoso. 
Sembrerebbe cosa semplice e normale, invece Berlusconi pensa a Forza Italia per salvarsi dai suoi processi, il Pd sta ancora cercando una reale identità (sempre che la trovi!), Il comico genovese è alle prese con i transfughi e il Paese langue...la gente soffre...è senza lavoro...ma rimane divisa fra il comico, il vecchio imperatore e il demo-sinistro...forse allora sorge un dubbio...ma siamo un Paese normale?















Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...