lunedì 11 luglio 2011

Basta con queste pagliacciate!

De Bortoli, direttore del Sole 24 Ore, disse che Calderoli era la persona più in mala fede che avesse mai incontrato. Noi stimiamo il direttore, ma crediamo che abbia espresso un giudizio sbagliato, o vogliamo sperare che lo abbia fatto per eccesso di signorilità. Una persona in mala fede sa discernere fra bene e male, fra il vero e il falso, fra il giusto e l'ingiusto, ma non crediamo che quest'uomo abbia tali capacità. 
L'Italia è vicina al baratro, le notizie che arrivano dalla Borsa sono allarmanti
(difficile spiegarglielo!); con la finanziaria che il suo governo ha ipotizzato si chiede sangue e lacrime agli italiani e lui fa l'annuncio che tutta l'Italia aspettava trepidante: "Il 23 luglio a Monza verranno ospitati il mio ministero ( quello della Semplificazione Normativa) quello di Umberto Bossi, ministero delle Riforme e quello di Tremonti, ministro dell'Economia". 
E' più forte di noi...non riusciamo ad  essere distaccati nel parlare di questi giullari. Noi pensiamo che come esistono gli scherzi della natura, certamente esistono anche gli scherzi della politica, altrimenti non si spiega la presenza di questo individuo, di Bossi e figlio, Borghezio, Salvini, Gentilini ecc. 
Questo signore, e i suoi compari prendono i soldi da Roma ladrona (hanno imparato bene la lezione!) e non hanno certo intenzione di mollare l'osso, anche se il povero e ormai poco credibile Bossi, per spiegare il motivo per cui non si sono ancora staccati dal governo dice: "Restiamo al governo perché non possiamo essere così imbecilli da andarcene adesso, i mercati si spaventerebbero e non comprerebbero più i titoli di Stato". Ma dove vive quest'uomo? Ma ci fa davvero o lo è? Ma di quale credibilità sta parlando? Ma è proprio convinto che i mercati abbiano un milionesimo di unità di credibilità nei suoi confronti? Ma com'è possibile che possa dire certe cose e poi far spalancare la bocca al suo valletto per annunciare lo spostamento di tre ministeri...e con quali soldi? Ne da ancora lo zio Silvio? Oppure Tremonti deve ancora fare interventi in banche o fondazioni di colore verde?
Già,  a proposito di Tremonti, vogliamo sperare che domani ci sia una sua smentita, altrimenti avrebbe di ben donde il ministro Brunetta di rendergli con gli interessi i tremontiani apprezzamenti. Non possiamo pensare che Tremonti sia impazzito e che a seguito di una finanziaria che ha preparato, dei sacrifici richiesti al Paese, permetta dei costi folli per accontentare dei giullari, anche se suoi fidati elettori. Non è certo con questi spostamenti che si tranquillizzano i mercati, caro senatur, al limite tranquillizza quei pochi sciocchi che ancora le credono, e fa bene a rubare ancora soldi a Roma ladrona...perché poco faceva prima e niente potrebbe fare dopo senza  la sua pseudo-politica.
Ci imbarazza pensare che ci siano persone felici e festanti quando lei alza il dito medio contro il tricolore o l'Inno di Mameli, con l'inserviente accanto che sorride ad ogni sua sciocchezza; ci meraviglia che gente intelligente come i veneti e il popolo del Nord-Est, precursori sia da un punto di vista industriale che sociale, lasci ad uno come lei di sparlare e dire sciocchezze con una volgarità e una mancanza di stile, della peggiore specie. Ci amareggia pensare ad un popolo come quello veneto, laborioso, attivo e attento,  che possa aver dato in mano il loro futuro ad un individuo che non ha mai fatto niente nella sua vita. E che per fare niente "ruba" a "Roma ladrona"...e i soldi vengono "rubati" alla gente che lavora!
No, non riusciamo ad essere distaccati e pacati nelle nostre considerazioni, quando vediamo un governo allo sbando, che sta portando il Paese alla disfatta e nessuno prende posizione, parlo dei leghisti, contro decisioni populisti, costose e inutili, solo per gettare fumo negli occhi e concedere a degli sconsiderati di rubare soldi immeritati. Non possiamo rimanere silenti e inermi davanti ad un simile ed eclatante gesto di vigliaccheria, contro chi veramente soffre le difficoltà create da questo governo di incompetenti: al Sud ci sono un milione di disoccupati, degli oltre due milioni presenti in tutto il Paese. Se lo ricordi Ministro Tremonti...lei è responsabile come il suo padrone; lei gli ha coperto le spalle fino a ieri; lei ha nascosto al Paese la verità per anni e adesso scappa? Lei è correo! Come i suoi amici Bossi e Calderoli!
Noi non vogliamo essere obiettivi, ma semplicemente essere contro questo modo di fare politica: grossolana, priva di cultura, affarista, bieca, sporca, priva di umanità e indirizzata esclusivamente al proprio tornaconto.
Siamo certi e non potrà essere diversamente, il Nord-est non potrà stare ancora con  voi, non può per la terza volta, la prima ai tempi della democrazia cristiana, delegare agli altri; dovrà prendere in mano il suo futuro e siamo certi che voi, sottospecie della politica, non farete parte del suo progetto. Sono nel Nord -Est le montagne e i Sacrari  della Patria e non possono essersi dimenticati di quanti meridionali sono morti su quelle montagne e sono sepolti in quei sacrari, per tollerare che un piccolo uomo possa alzare il dito medio in spregio al tricolore.



Noi non siamo imparziali, noi siamo contro ogni forma di utilizzo della politica a scopo personalistico e come forma di lucro....a voi non interessa il federalismo e il Nord...a voi interessa solo rimanere in sella il più possibile e non è pensabile che le persone siano così stolte da non accorgersene.

Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...