venerdì 20 maggio 2011

Un Tremonti al giorno...leva la politica di torno!

Sarà capitato a tutti di "odiare" l'autore di un articolo, reo di aver scritto un ottimo articolo prima di voi e su un argomento  sul quale avevate mille cose da dire...e lui le ha dette tutte e in poche righe! Le stesse vostre cose e su una rivista importante come "La rivista Il Mulino". L'autore in questione, Gianfranco Viesti, deve avere pazienza, ma dovrà sopportare la nostra invidia e un tantino di sano odio, perché siamo obbligati a citarlo come fonte, per non rischiare di perdere i due unici lettori (tolto il figlio di chi scrive, forse la nuora e altri 2-3 loro amici) conquistati in quattro mesi di duro lavoro.

Di prima mattina siamo andati a leggere un blog a cui siamo particolarmente legati, ma il Nord arretra più del Sud, nel quale la giovanissima Amato, si diletta a dare voce alle statistiche e lo fa con molta intelligenza e stile. L'argomento riguardava le dichiarazioni di Tremonti circa la colpa del Sud nel frenare la crescita del Paese. Naturalmente la solerte Amato si preoccupa di evidenziare i dati di Eurostat e attraverso considerazioni estrapolate da Lavoce.info, evidenzia la falsità delle dichiarazioni del ministro: nel 1997 le ripartizioni del Nord-Ovest e del Nord-Est occupavano il settimo e l'ottavo posto in Europa, con un Pil pro-capite superiore a quello europeo del 48 e del 46 %, mentre oggi sono superiori solamente del 26 e del 24%. Oggi si trovano al ventesimo e ventunesimo posto. Nessuna tra le ripartizioni europee che nel 1997 su trovavano in una posizione simile a quella del Nord Italia ha seguito lo stesso andamento negativo.
Non avendo gradito la dichiarazione del ministro e forti dei dati presi sul blog, ci siamo messi sulla tastiera per riportare sul monitor i pensieri che si accumulavano nella mente, senza preoccuparci della  forma o dell'eleganza espressiva...tanto non lo fa neanche il ministro! Un'ora di lavoro intenso...una giusta pausa...tanto per andare a vedere la posta e, guarda caso, ci sono le news di "La Rivista del Mulino"...Il ministro e quei meridionali cialtroni...di Gianfranco Viesti.  Un lavoro di un'ora buttato al vento! Sembrava che il nostro blog avesse letto in precedenza quell'articolo...specie per alcune considerazioni su Tremonti, che sembravano partorite dalla stessa testa...oddio...il merito è del ministro che le fa partorire! Per quanto anticipato all'inizio del post, abbiamo odiato Viesti...poi abbiamo deciso, carognescamente, che non lo citeremo fra virgolette, anche perché vogliamo che i nostri 2-3 lettori vadano a leggersi l'articolo, perché merita di essere letto.
Memori che Berlusconi disse che Tremonti sarebbe dovuto essere il suo naturale sostituto...doveva averci indotto a pensare che facesse parte di una delle sue barzellette, ma il nostro ministro dell'economia (minuscolo appositamente!) è molto peggio! E' una barzelletta! E' difficile da inquadrare: non sai mai se parla come ministro, oppure se come libero pensatore o come osservatore imparziale di una situazione di cui Lui è un attore principale. Lui che ha distolto dal Sud miliardi di euro, destinati al suo sviluppo, si permette di dire che questi è causa della mancata crescita del Paese. Anzi, da buon leghista, ha voluto far intendere che il povero Nord deve trascinare il solito Sud pieno di amministratori cialtroni che non sanno o non vogliono spendere i soldi della Comunità europea. Balle! Mente sapendo di mentire.Quei fondi, 35 miliardi di euro erano fondi delle amministrazioni centrali, non delle Regioni. Allora ci verrebbe voglia di chiedergli perché non li ha usati con l'Anas e le Ferrovie...ma siamo certi che con la sua "erre moscia" e tanta cafonaggine, in stile Lega, ci risponderebbe  di fargli domande intelligenti...almeno così usa spesso redarguire i giornalisti inopportuni, oltre ai vari "mavaffa....."
Ci piacerebbe chiedergli se Lui è consapevole di essere a capo del ministero dell'economia e che sono anni che Noi siamo convinti che sia lo stesso Tremonti che continua a dire che ha salvato i conti. Ha tagliato tutto. Abbiamo un'economia che non cresce; abbiamo una disoccupazione preoccupante; abbiamo i peggiori redditi fra i paesi Ocse; siamo agli ultimissimi posti come disoccupazione di lungo termine fra i pesi Ocse; abbiamo il più alto tasso di giovani Neet; siamo il paese che ha il 29% di disoccupazione giovanile; siamo il grande paese europeo che cresce meno...ma Egli ha salvato il debito pubblico. E ora? Come nascondere tutto questo? Basta sparare balle a destra e a manca, trovare un capro espiatorio..meglio del Sud! D'altronde i napoletani sono sporchi ( Borghezio), il Sud è solo malavita, il Sud clientelare...e Renzo Bossi?...che usufruisce del titolo di studio del Sud (sudato!)...per posti di privilegio al Nord come lo chiamiamo...Nepotismo? Si..ma non clientelare! Al Nord c'è la sua Lega e, comunque lavora per il Sultano del  Pdl...allora è necessario far apparire un Nord forte e un Sud debole, tanto chi vuoi che vada a leggere statistiche e riscontri...questa è cialtroneria!  Questa è falsificazione della verità, che deve essere denunciata e rimandata al mittente.
Ora, siccome Gianfranco Viesti ci ha rubato la ribalta, non ci rimane che chiudere il nostro post con due osservazioni, sperando che i nostri lettori apprezzino lo sforzo di esserci ritagliati un angolo:
primo, il ministro Tremonti dice il falso, per nascondere le difficoltà anche del suo Nord, ma, soprattutto, per nascondere l'inconcludenza, l'impreparazione e l'incapacità del suo governo "  del fare";
secondo, la sua falsità e cialtroneria sono così dannose che chi ama la politica dovrebbe scriversi il monito sulla scrivania e nei posti di lavoro: " Un Tremonti al giorno...leva la politica di torno!"



Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...