mercoledì 13 febbraio 2013

Quel tocco di classe...

Quando Vespa disse che Berlusconi aveva bisogno di un tutor immaginai una delle uscite di Daniela Santanchè, invece, stranamente, rimase in silenzio...o forse...che stia ancora cercando sul vocabolario il significato della parola?
Ma la signora del Pdl, nota per l'eleganza verbale, può stare zitta una volta, ma due le è praticamente impossibile, specie se il livello che le si presenta è quello tipico della piazzista.
A seguito della penosa performance del suo padrone con la signora Angela Bruno, la dipendente della Green Power, alla quale chiese "Quante volte viene..." e poi chiedendole di girarsi per ammirare il fondo schiena, Bersani ha avuto l'ardire di osservare che quell'indecenza è il segnale di come Berlusconi considera le donne...bambole gonfiabili! Il segretario del Pd ha solo sintetizzato, in modo moderato ciò che tutti i giornali e blog avevano scritto...ma la signora Santanchè si è sentita in dovere di difendere i suo signore dall'affondo del comunista aggressivo, calibrando e pensando ponderatamente le parole più adeguate "Bambola dillo a tua sorella"!
Una signora del suo calibro, soprattutto una donna di così alta classe, avrebbe dovuto avere almeno un minimo di sensibilità per inventarsi...almeno farsi scrivere...due parole di scusa per l'imbarazzo che il suo vecchio, presuntuoso, arrogante e maleducato padrone ha creato alla signora Bruno. Invece no! A Berlusconi, che con una platea davanti, si permette di cafoneggiare in modo sbavante neanche una parola...esso è un uomo!...
Nel marzo del 2008, quando ancora non era con re Silvio, disse: "Vorrei fare un appello a tutte le donne italiane. Non date il voto a Silvio Berlusconi, perché Silvio Berlusconi ci vede solo orizzontali , non ci vede mai verticali"!
Il 9 aprile dello stesso anno, polemizzando con il leader del Pdl (che era sempre Silvio), rimarcava che "Berlusconi è ossessionato da me. Tanto non gliela do...".
Sinceramente non  mi interessa sapere cosa ci fa nel Pdl, visto che è una donna, ma due sono le cose che mi piacerebbe sapere da questa elegantissima e raffinatissima signora: la prima, che cosa avrebbero dovuto scriverle le donne in politica che a quel tempo gravitavano intorno a Berlusconi (se due più due fa quattro....); la seconda, cos'è cambiato  dal 2008, visto che Il nostro Silvio le donne le considera ancora orizzontali?
A tutt'oggi non capisco quale sia la parola che, proferita dal segretario "comunista", l'abbia irritata...infondo...parlava solo di bambole!

Nessun commento:

Posta un commento

Buon I° Maggio

Chissà se tra qualche anno sarà ancora la festa dei lavoratori o, nell'onda della rottamazione della sinistra, se verrà trasformata i...