domenica 17 marzo 2013

Bersani, continui così!


Bersani, continui così!
Sia Grasso che la Boldrini sono ottime scelte e vanno nel verso del rinnovamento. Continui a portare avanti i suoi punti programmatici e si preoccupi di dare al Paese quelle risposte di cui ha necessità. Sono convinto che fra i grillini si apriranno delle crepe, perché molti di loro non sono propensi a farsi comandare e teleguidare come automi...sono "pensanti" e sanno discernere, al di là del loro capo, se votare le cose giuste o meno.
Secondo me il problema non sono loro, anche perché ce ne sono molti che hanno ancora un anima di sinistra...sono solo arrabbiati per anni di latitanza della stessa. Il vero pericolo sono i presunti alleati, come i montiani, che, come scrive Gramellini, nella votazione per l'elezione del Presidente del senato hanno dimostrato un encefalogramma piatto...anzi...avevano lasciato il cervello a casa. Al di là di Monti, giustamente bloccato da Napolitano (chissà se un giorno gli italiani capiranno quanto sia stato grande questo Presidente!), non hanno voluto offrirle un nome alternativo per uscire dallo stallo e, per nostra fortuna, oggi ne siamo veramente felici.
Gli eletti del M5S sono rumorosi, giovani, inesperti, folkloristici, ma sono anche responsabili di portare a casa dei risultati e se lei avrà la sensibilità di capire che molte delle loro richieste sono giuste...forse...si potranno raggiungere risultati insperati. 
Vada avanti e non faccia caso ai corvi e agli avvoltoi che le stanno intorno. Nel suo partito e alla periferia dello stesso molti erano pronti (sono pronti!) a distruggerla, a saltare sul renziano carro per sua manifesta incapacità, ma le due prestigiose nomine li sta rintanando. Adesso pensano che forse è possibile andare avanti...adesso si mimetizzano nel mucchio, pronti, comunque, a saltarle sulle spalle. Non ascolti chi del dissenso ad ogni costo ne  fa motivo di visibilità e, soprattutto, in questo momento c'è bisogno di chi abbia voglia di lavorare e non di fare filosofia spicciola.
Rinnovi completamente e totalmente e si liberi delle vecchie mummie e degli amici degli "altri", dia un segnale forte alla gente e si contorni di persone serie, giovani e meno giovani, magari non coinvolte da anni nella mala-politica. Abbia il coraggio di fare una grande opera di rinnovamento per quanto riguarda i partiti, le istituzioni, la moralizzazione della politica e, soprattutto, porti nuovamente al centro della vita delle persone il lavoro! Su questa strada i grillini la seguiranno...magari con titubanza all'inizio...ma la seguiranno al di là di Grillo e Casaleggio! 
Il rinnovamento deve passare anche attraverso l'elezione del Capo dello Stato e, converrà, che D'Alema, per quanto esperto, cinico, preparato e profondo conoscitore dell'apparato, non rappresenta una svolta...ma è la continuazione di un vecchio sistema che non riesce a mettersi da parte. Tiri fuori dal cilindro un altro nome...moralmente alto! 
Il futuro del Pd non è Renzi, ma giovani che hanno ancora un cervello, un cuore e un'anima di sinistra...e ce ne sono! Il partito che Lei guida ha la possibilità storica di dimostrare che si può ancora parlare di sinistra, che esiste un futuro di sinistra.
Sarà improbabile che Le venga concessa una futura possibilità di guidare ancora il Paese, quindi trasformi questa opportunità nel suo capolavoro, esca dalla scena dimostrando che, infondo, Lei era il migliore e non, come ho sempre scritto, il meno peggio! 

Nessun commento:

Posta un commento

Buon I° Maggio

Chissà se tra qualche anno sarà ancora la festa dei lavoratori o, nell'onda della rottamazione della sinistra, se verrà trasformata i...