martedì 1 luglio 2014

Il circo Italia

La Santanchè va a trovare Dell'Utri, tanto per "metterci la faccia", cosa che non ha mai fatto per cose serie e sensate anche se, ad onor del vero,  ognuno è libero di mettere la propria faccia dove vuole o dove meglio si sente. Infondo c'è anche chi gli ha dedicato un'intera pagina sul Corsera, che neanche suor Teresa di Calcutta ha avuto!
Berlusconi pare essersi convertito ai diritti dei gay e noi dovremmo dimenticare tutto ciò che ha detto fino a pochi giorni fa e dovremmo pure credergli. E' certamente più credibile suor Gelmini che, da cattolica come si professa, rifiuta i diritti delle persone omosessuali, ma non dice una parola sui preti pedofili.

L'onorevole Buonanno, noto clown della Camera dei deputati, si presenta al Parlamento europeo con il burqua, tanto per non smentire o far conoscere l'italica cialtroneria dei politici nostrani. E se in Europa ci fosse ancora qualcuno che non fosse a conoscenza della nostra scarsa serietà, ci pensano i rappresentanti del M5S, che decidono di voltare le spalle al suono dell'inno europeo.
Non potevamo certo dimenticare la signora Mussolini che, accusando il Ppe di non volerla al suo interno per l'imbarazzante cognome (meglio indecente), minaccia di "dirne tante e grosse"  se dovesse rimanere fuori...tanto per dare senso e significato di quanto le stia a cuore di far parte di un gruppo e di condividerne i progetti...partecipare alla stessa fede politica!
Invece Salvini non fa più notizia, combinato com'è nella sua insignificante posizione e con un cliché  obsoleto e stancante, all'interno di un movimento fuori dai tempi e da molto altro!
Per fortuna che Fini ha deciso di riciclarsi alla ricostruzione di una "destra che non c'è", fornendoci nuovi e interessanti spunti sul ridicolo del politico e della politica italiana, altrimenti ci saremmo depressi e persi nell'idiozia quotidiana.
In questo momento il vero e unico personaggio è Papa Francesco, "sbagliato" come Luciani, ma che di fatto è il vero rivoluzionario e non pare essere molto giovane, anzi, sembrerebbe in giusta età di rottamazione, eppure sia dall'interno che dall'esterno della chiesa molti preferirebbero aprire il processo di beatificazione che averlo in Vaticano. 
Se è vero che le disgrazie non vengono mai da sole, gli italiani le aiutano molto, perché sentono l'esigenza di crearsele a copiose mani e non esitano a volere Renzi per sentirsi raccontare bugie...e ci credono pure...lo sostengono  malgrado tutto; non solo è giovane, ma anche un energico rottamatore della vecchia politica con una nuova esattamente uguale!
Per fortuna, però, al di là di qualche piccola disgrazia, viviamo in un Paese civile e tollerante che, a differenza della Francia, notoriamente incivile  e barbara, noi non arrestiamo gli ex-presidenti della Repubblica...al massimo li condanniamo a far compagnia agli anziani per un paio di ore la settimana e garantiamo, con l'immunità, anche gli onorevoli  più piccolini e periferici...e le loro criminali marachelle.

Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...