domenica 13 ottobre 2013

Cervelli, più che numeri, per una nuova sinistra!

Non so quanti di voi hanno visto Radio Belva, la trasmissione condotta da Cruciani e Parenzo, gli stessi che conducono la trasmissione radiofonica La Zanzara...beh...se non avete avuto questo dispiacere (e siete tantissimi, visti gli ascolti!) accomodatevi pure e prendetevi la vostra dose di melma televisiva. Già Cruciani e Parenzo sono un'offesa all'intelligenza, ma se ci si aggiunge un ospite come  Sgarbi l'indecenza è certa! Tanto che è stata decretata la fine della trasmissione dopo la prima puntata. Ormai gli indici di gradimento di  tutte le trasmissioni dove si dovrebbe "sparlare" di politica e d'intorni sono legati alle offese, al livello di sputtanamento reciproco, ai decibel dei "suoni" utilizzati per sopraffare l'avversario e ai demenziali sorrisi di chi crede di aver avuto la meglio...ma non  si tratta  di intelligenza! Queste trasmissioni rappresentano perfettamente il nostro livello politico!

Noi non abbiamo più politici, ma disperati opportunisti che cercano di mantenersi una posizione di prestigio e non hanno timore a inventarsi quotidianamente, camuffarsi e trasformarsi, ormai certi che, comunque, ci sarà sempre qualcuno che gli crederà, che gli darà il voto...perché ormai il  "peggio non sarà possibile"! 
Il Pdl è intento nell'operazione ornitologica di "racchiudere in gabbia le colombe e i falchi", come rassicura l'Angelino, che accantonati i danni procurati dal suo signore, continua imperterrito la strada tracciata, forse con la benedizione di Arcore...forse no...ma che importa! L'importante è che ci siano ancora greggi ossequianti.
Il Pd, fortunatamente, può sperare ancora che il Pdl continui a vivere, altrimenti come potrebbe parlare "contro"...sarebbe costretto a presentare un programma, un progetto, una proposta politica ed è difficile inventarsene una dopo anni di appiattimento cerebrale! Allora? Tanto per facilitare il compito ai suoi sostenitori, ormai orfani di un'identità politica da molto tempo, mette in campo  quattro contendenti, il cui unico elemento in comune è l'appartenenza allo stesso partito...per il resto...divisi su tutto! Però una carta, sicuramente la peggiore e forse la vincente, la sta giocando, grazie anche a Sel (che spero sia solo una sciocchezza momentanea!), ai lettiani (si legga l'on. Boccia!) e a tanti altri interessati più a montare sul carro vincente che al rinnovamento del partito, puntando molto sull'uomo che riesce a condensare il peggio della destra berlusconiana e il peggio della sinistra-simil destra del Pd: Renzi.
Il sindaco di Firenze rappresenta perfettamente l'anima di un centro ormai scomparso e presente in forza sia nel Pdl che nel Pd...e le larghe intese e la rivolta ad arte del Pdl lo dimostrano, ma che sia il rappresentante di chi sosterrà Cuperlo o Civati è veramente un'assurdità e sostenere che in caso di sua vincita  il Pd sarebbe un partito di centro-sinistra sarebbe altrettanto una follia! 
Ormai il Paese è allo stremo, il lavoro non c'è più, i giovani sono dimenticati, i poveri crescono ogni giorno, l'istruzione è solo un fastidio e la sanità pure e non ci sono politiche o progetti che facciano intravedere un futuro dignitoso e sarebbe servito un partito di sinistra, con le sue proposte e le sue battaglie da combattere, ponendo al centro della vita politica la persona. Purtroppo anche in questo partito ci sono greggi ossequiose che sperano sempre di diventare più numerose del Pdl...come se bastasse...come se fosse il maggior numero di votanti a far le cose perbene...e non le teste e l'onestà dei suoi eletti!
Si riuscirà a parlare della sinistra radicale, anzi, delle sinistre radicali quando si sveglieranno dal loro lungo letargo e, soprattutto, accantonata la puzza sotto il naso, torneranno a interessarsi realisticamente delle persone e abbandoneranno le loro ridicole, penose e astruse divergenze.
Qualcuno ha scritto che il M5s sembra "sterzare" a destra...ecco, questo dimostra quanto sia di valore la politica attuale...ma quando mai è stato di sinistra! Grillo è un'anomalia di questa politica...che altro?
Davanti ad una politica urlata, collusa, corrotta, sporca, inquinata e legata agli interessi personali che per anni ha condizionato un intero Paese, tanto da rendere indifferenti i suoi cittadini ad ogni sopruso, dovrebbe nascere un partito/movimento di sinistra, dove i giovani dovrebbero essere i suoi artefici, liberandosi da chi crede di essere erede del sapere, unto del Signore e designato di diritto. Nessuno di questi ha più un sogno! 
L'attuale sinistra (sempre che nel Pd ci sia!), comprese le micro cellule radicali, sono come un palazzo con il tetto crollato e l'acqua infiltrata ha fatto marcire pareti e solai e in questi anni si è tentato un costoso ed inutile restauro...forse sarebbe meglio abbatterlo, rinforzare le fondamenta e poi ricostruirlo!









Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...