martedì 27 giugno 2017

Allora ...amen!

I
ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post "Ha perso la sinistra" e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo come  non fosse  inevitabile una sconfitta per il solo fatto di aver dato il Pd in mano a Renzi, che vedeva la soluzione di ogni male nell'abolizione della Costituzione e già si parlava di ruberie alla Banca Popolare Vicentina, ma la priorità, ormai consolidata in politica, è distrarre...distrarre e tentare di far dimenticare! Non sempre le cose vanno nel verso giusto, come l'Italia che vinse i mondiali di calcio in Germania e fece accantonare e in parte dimenticare illegali disastri calcistici. Per quanto lento e stolto possa essere l'elettore, prima o poi deve fare  dei conti e, sempre prima o poi, dovrà decidere per il suo benessere e smettere di servire e avere sempre "padroni".

Ho sempre avuto la convinzione, più volte espressa sulla mia pagina di Facebook, che l'intenzione di Renzi non fosse la distruzione del Pd, ma l'estromissione di tutti gli uomini di sinistra (che già dare loro connotazioni di rosa pallido è esageratamente imbarazzante!) e non capisco come mai, oggi, dopo il disastro delle elezioni amministrative i suoi fedayn tentano pure di dare la colpa a loro dopo aver fatto l'impossibile per toglierseli dai piedi  e, per quanto mi sforzi, non riesco a comprendere chi scrive che per battere Renzi sembra essersi schierata una crociata di destra! Ma se è la stessa da venti anni  e semmai con qualche alfaniano in meno! Berlusconi, con due sgangherati alleati (Salvini e Meloni), ha rimesso in garage il pinocchio fiorentino. Per quanto tentino pateticamente di rilevare che abbia perso il M5S e la sinistra scissionista...ha perso rovinosamente il PD di Renzi e la sua politica simil-destra!
Non era possibile che il condottiero fiorentino pensasse che lo lasciassero indisturbato anche i partiti di destra: pulire il partito dal rosa interno e spostarlo verso destra per posizionarlo al "Centro", è un vecchio sogno di Berlusconi (continua a ripetere ai suo alleati "moderazione"!) e per quanto l'arroganza fosse tanta, il vecchio di Arcore non poteva concedergli ulteriore terreno.
Renzi ha realmente voluto la divisione del Pd, fanaticamente convinto di attrarre la fascia moderata del centrodestra e, per quanto non abbia mai amato questo partito, purtroppo per varie volte gli avevo dato il voto per combattere la destra, non sono assolutamente contrariato per la sua sconfitta. D'altronde c'è un limite alla indecenza...per chi non pratica la politica...e Renzi è andato troppo oltre! Oddio, l'indecenza vera sarebbe l'accordo tra il nonno e il nipote di destra, ma sogno un generale risveglio dal torpore piddino; spero che ci si avveda che limitare la libertà di sciopero e trovare in due ore 17 miliardi di euro per salvare banche che hanno truffato e rubato, e negandoli in precedenza per un welfare necessario, non sia solo una svolta indecente a destra, ma un tradimento dei valori del PD.
Non so cosa intenda Veltroni, quando dice che Renzi deve cambiare passo...non lo so!...ma  voglio sperare che voglia indicargli la smarrita strada di ritorno al suo paese.  Voglio sperare che non solo Prodi ma anche molti altri smontino le tende.
Una persona a me cara mi disse una volta che per danneggiare Renzi basta lasciarlo fare, dargli spazio a parlare e che possa dire in Italia e in Europa le bugie e fandonie che desidera...il tempo lo distruggerà...ma temo che distruggerà anche noi...temo che le assurdità che racconta contro l'Europa, le regole che trasgredisce (si veda il salvataggio delle banche!) e che gli fanno trasgredire, un giorno si ritorceranno contro il nostro Paese...e allora...AMEN!

Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...