martedì 21 luglio 2015

Ma serve imprecare?

Una telefonata che non ti aspetti, che ti fa pensare e forse anche incazzare!
- Pronto?
- Sono Matteo...uno dei vecchietti del bar...quelli che lei  chiamava  “terribili”...
- Ciao Matteo. Che piacere! A che devo la telefonata?
- Dottore, con tutto il rispetto, sono stato incaricato di farle un “cazziettone” perché sono due mesi che non scrive...salvo le due righe sul referendum in Grecia! Lei sa che molte volte non ci siamo trovati d'accordo; ho “creduto” nella Lega delle origini e poi l'ho lasciata per manifesta somiglianza alla sporcizia degli altri partiti e per l'indegna rappresentanza; all'inizio ho creduto in Bossi...
- Ascolta Aldo...
- No, no...mi faccia finire...mi faccia dire le cose che mi sono appuntato...ho davanti gli altri “ragazzi”...e poi potrà dire la sua...potrà spiegarci perché non sta mantenendo la promessa fatta a Luca...e così ha più tempo per trovare delle scuse...
- Aspetta!...non voglio trovare delle scuse...semplicemente non so più cosa scrivere. Ogni giorno è peggio dell'altro. Il segretario del tuo partito è impazzito (sempre che un pazzo possa diventarlo!) e l'unica strada che gli era rimasta, dove non serviva intelligenza, era cavalcare il razzismo...e lo sta facendo bene...insieme a Casapound...e purtroppo ci sono
moltissimi italiani che ci credono e lo votano...pure al Sud! Il Pd, con il bimbo-bomba di
Firenze, è diventato di fatto di destra, tanto che Verdini lascia Berlusconi per
andare con lui e Alfano ritiene i programmi del Pd “il completamento dei precedenti
governi di destra”...
- Quindi loro possono scrivere e fare ogni cosa e noi dobbiamo subire senza avere voce?
-  Aldo...non sono mai stato la tua voce e nemmeno degli altri...al limite di Matteo, con il
quale condividevo un'autentica fede di sinistra e la fortuna di aver conosciuto, stimato,
seguito e metabolizzato un grande dei ns tempi...Enrico Berlinguer!
- Vero! All'inizio ci leggeva i tuoi/suoi articoli e noi li “subivamo”...era un rompiballe!...poi
stavano diventando anche nostri! Quando parlavi di lavoro, di sostegno alle famiglie, di
giovani lasciati a se stessi, di scontro generazionale, di politica-melma, corruzione e
altre porcate...scusa ma non sei convinto che non sia un problema di  un colore o di un
partito ma che potrebbe interessare tutti o tanti?
- Certo! Ma se parlo di lavoro non lo intendo certo come Berlusconi o i suoi discepoli (leggi
Renzi e i suoi giovani scendiletto) né, tanto meno,  lo intendo come Salvini! Quindi se
milioni di persone ritengono Civati e Fassina dei marziani perché sono usciti da un Pd
ormai di destra e non un Presidente del Consiglio che sta tradendo ogni ideale di sinistra,
di cosa vuoi che scriva? Scrivo a chi o per chi? Scusa ma...tu dovresti essere contento
perché il segretario del tuo partito dovrebbe essere l'uomo di punta per rappresentare la
destra...è vincente...giovane...razzista...leghista!
- Non è il mio segretario! A tutto c'è un limite!
- ...(noi, vecchi dinosauri, non ci adatteremo mai alla politica-melma. Da qualunque partito
sia generata e rimarremo dei disadattati!)...In confidenza, Aldo, ho provato a commentare i fatti del giorno, ma non riesco; ho provato a parlare d'altro ma poi mi imbatto nelle mille
e quotidiane stronzate o carognate dei politici e mi perdo (perché vorrei inveire con 
violenza, ma non solo contro i politici di turno, ma anche contro gli italiani che li
subiscono...che non hanno più le palle per reagire per dire basta!) Pensa che il 1° giugno
sono andato a fare le Gallerie sul Pasubio  perché mi sembrava un modo particolare per
onorare la festa del 2 giugno e i 150 anni della Grande Guerra...con tutti suoi morti... e
non ho avuto voglia né di scrivere un post né di postare le foto...eppure, come ben sai,
ho fatto una pagina per parlare di queste “sgambate”...che, se non sbaglio, il primo post
vi è piaciuto...
- Vede dottore..
- Prima, quando facevi l'arrabbiato, mi davi del tu...
- Vedi dottore, oggi credo che a tutti noi lavoratori o pensionati, che abbiamo figli o nipoti
senza lavoro o a quali vengono negati i più elementari diritti, non interessi il colore di chi
scrive cose giuste...oggi non esiste più un colore...esiste solo la differenza tra chi è
onesto e chi non lo è...tra chi crede ancora nella politica e chi nella politica-melma.
Quello che le persone, i lavoratori, vogliono è essere rispettati e se mi dai la mano e mi
prometti di interessarti di me e mi chiedi il voto per questo...lo devi fare! E' un tuo obbligo!
- Ormai non esistono più di questi personaggi...è preistoria!...sarebbe già bello poterli eleggere e non subirli per giochi e giochetti politici e magari mandarli via se "alla ipotetica verifica annuale non li ritenessimo più degni"! Ma non hai letto? Abbiamo avuto Berlusconi...Grillo...Renzi...(tralasciamo il ciarpame dei Salvini, Meloni, Alfano ecc)...e tu speri che esca qualche persona seria e interessante...ed eccoti Boldi! 
- Mi ricordo ancora, dottore,  una delle ultime volte che ci siamo visti al bar, quando Luca gli chiese di non dimenticarsi della stretta di mano con l'operaio del saponificio Lazzeri...ricorda il post La busta paga
- Mi ricordo perfettamente...mi ricordo!
- Si ricordi di Cesare e di quella volta che difese quelli del Sud...
- Non ho dimenticato niente...soltanto non ho più voglia di scrivere...
- Si ricordi che noi aspettiamo ancora di leggerla...e non si dimentichi che siamo vecchi...che non possiamo aspettare tanto...
- Ma andate al diavolo...non avete nient'altro da fare? Salutami gli altri e...non prometto niente...ma vedrò! 

Ho parlato ancora per molto con Matteo per sapere anche degli altri e di come si sono ritrovati dopo la morte di Luca...il mio grande vecchio! Non vanno più al bar...gli anni passano...ma la simpatia, come il veleno, gli sono rimasti addosso!
E' indubbio che quanto leggi che le quattro persone più ricche al mondo posseggono la ricchezza dei 47 paesi più poveri, non solo è inaccettabile ma ti viene voglia di di scrivere lo sdegno che provi.
 Quando leggi che che un uomo di 47 anni, che viene nel nostro paese a cercare la vita per se e la famiglia (ganese Salvini...e uomo!) e muore di infarto per il troppo lavoro, ti vien voglia di vomitare parole di rabbia contro una classe politica criminale. 
Quando ascolti il Presidente del Consiglio, del Pd, sparare le solite coglionate berlusconiane sulle tasse e i suoi giovani megafoni  ad applaudire  e  brindare con quelli di destra, ti chiedi se non ci sia qualcosa di sbagliato...qualcosa di fuori posto...e se ti rendi conto che la politica è 30 anni che segue lo stesso corso...allora ti sorge il dubbio che sia il Paese ad essere impazzito e fuori corso!
Forse ha ragione Matteo...forse servirebbe continuare ad imprecare...forse...chissa...ci penserò!
E' certo, comunque, che se la persona non è più al centro della politica e se quest'ultima non ha come priorità il bene comune, allora la disobbedienza diventa un obbligo e, come scriveva Erich Fromm: "L'atto di disobbedienza, in quanto atto di libertà, è inizio della ragione"!

Nessun commento:

Posta un commento

Allora ...amen!

I ll 5 dicembre del 2016 scrivevo il post " Ha perso la sinistra " e mi chiedevo perché avesse perso; soprattutto mi chiedevo ...