martedì 6 gennaio 2015

"Bomba su bomba" è arrivato a Roma

Nel suo libro, Il lavoro non è una merce, il prof. L.Gallino scrive: "A volte viene da chiedersi se i funzionari e i parlamentari che materialmente redigono le leggi provino mai a simulare le conseguenze sulle persone di questo o di quel dispositivo normativo in esse insito...". Naturalmente stava riferendosi al  lavoro, ma credo che vada bene per qualsiasi "dispositivo normativo". Ma visto che ci siamo e che è da pochi giorni che è stata votata l'oscenità del Job Act vale la pena completare il paragrafo: "...Il vantaggio di concepire il lavoro come merce sta nel fatto che ciò rende superflua la simulazione: non v'è infatti motivo di interrogarsi sul destino di persone le quali non hanno altro che effettuare la cessione di una merce".

I nostri politici o funzionari non si sono mai posti il problema di quali potessero essere le conseguenze "subite" dai cittadini, meno che meno dai lavoratori, se non trovare motivazioni forti e ineludibili che obbligassero a tali scelte, sforzandosi di far credere che non ci fossero alternative e che al di là di queste ci fosse il baratro. Questa, in fondo, è la vera trasformazione del Pd...aver trovato il personaggio giusto che sapesse sparare "bombe" a ripetizione...e, come Berlusconi, avesse la capacità di imbonire le folle!
A parte la Germania, che inanella l'ottavo record consecutivo in termini di occupazione, anche la Spagna, pur rimanendo in grosse difficoltà, da segnali positivi nel recupero dei disoccupati...noi aspettiamo che ci superi anche la Grecia per rendercene conto.

Molti trovano fuori luogo ed eccessiva la denuncia del M5S circa l'utilizzo di un aereo di stato per le ferie sulla neve del Presidente del Consiglio...in effetti potrebbe anche essere vero, in quanto esiste il protocollo di sicurezza per la carica ricoperta dal giovane rottamatore...ma se la guardiamo sotto l'aspetto dell'opportunità, della coerenza, del buon gusto e della sensibilità....allora il M5S sono stato eccessivamente pacato! Il giovane presidente del Consiglio critica i privilegi della "Casta" e non se li toglie; chiede sacrifici agli italiani e non si risparmia certo la fatica di prendersi un aereo di linea, come ha fatto prima di lui Letta, come fa la cancelliera Merkel tornando  da Ischia, o come fanno tanti politici in altri paesi europei. La "sua scorta" dovevano essere gli italiani (un po' assomiglia a Grillo), ritenendola un eccesso della "Casta", ma forse dopo le numerose volte che è dovuto scappare per uscite secondarie durante le sue visite ufficiali ha pensato di tenerla, anzi, la fa viaggiare in aereo con lui...meglio tenersela di conto!
Quello che fa rabbia non sono i 9000 euro l'ora bruciati nell'utilizzo dell'aereo e le migliaia di euro per pagare la scorta (sempre che non si scopra che gli abbiamo pure pagato l'albergo!), ma constatare che lui è "Casta" a sua insaputa (?); che come tutti i suoi predecessori "chiede e non sa dare"; che l'unica differenza  tra lui e i predecessori è solo l'età; che la preoccupazione per i poveri, disoccupati o giovani senza lavoro è solo nelle ore di interesse elettorale; che è un giovane di vecchia politica...e molti italiani ancora gli credono!

E cosa dire della riforma del fisco, quella che aveva presentato come un'opera d'arte ? La stessa della quale aveva detto che era stata letta "punto per punto"! E quando si scopre che una "manina esperta" ha inserito un articolo per salvare non solo Berlusconi ma molti altri evasori, allora il presidente furbastro ha tentato pateticamente di sconfessare, quindi di "non capire", infine, per coprire accordi certi, si è assunto la paternità dell'articolo, ma chiarendo agli italiani che era stato rassicurato da giudici e avvocati consulenti...e se questi sono i custodi della legge...ecco perché in Italia le cose vanno male! 
Prima si paventava la manina della Mansione, l'ex vigilessa e renziana di ferro e pure ex berlusconiana...poi si vociferava l'intervento di Verdini...poi la la paternità di Renzi...e gli italiani ci credono ancora! Come pecore dietro al pastore si deve credere che giudici e avvocati, consulenti del Presidente del Consiglio, siano dei pirlotti qualunque; si deve credere che una mediocrissima figura, ma renziana di ferro possa, di sua iniziativa, fare un oltraggio agli italiani di così grande portata; e, soprattutto, si deve credere che non ci sia nessun inciucio! Caro Presidente, oggi sono pochi, ma presto diventeranno un esercito quelli che non crederanno più alle sue "bombe" quotidiane! Soprattutto si ricordi che in Globalizzazione e disuguaglianze, nel 2007, il prof.Gallino scriveva: "Chi pensa di rendere permanente, quale elemento naturale della nuova economia al tempo stesso globalizzante e localizzante, un tasso elevato di lavori in vario modo classificabili come insicuri perché temporanei, precari, non competitivi, dovrebbe riflettere sul fatto che il senso di insicurezza per il proprio destino individuale e familiare, unito al tasso di angoscia collettiva che ne deriva, è stato il motore di alcuni dei più violenti movimenti sociali della storia, di sinistra come di destra"...e stava parlando solo di "lavoro" in un periodo buio della politica sia berlusconiana  che non...e ancora non aveva avuto sentore del buio pesto da Lei raggiunto (e voluto?)!

Neanche il tempo di scrivere il post, già obsoleto, e il metodo Renzi torna all'attacco con l'ennesima "bomba": la riforma della scuola entro fine febbraio "la più grande riforma dal basso mai fatta in un paese europeo"! Se "dal basso" si riferisce al questionario sulla Buona scuola e che pare ne siano arrivati 207mila sui 10 milioni di interessati e che a due giorni dalla chiusura erano 65mila...credo sia legittimo credere che sia l'ennesima "bomba" per distogliere l'attenzione dall'inciucio della riforma del fisco...sempre che leggendola "punto per punto" non offra ulteriori spunti per dimostrare la pericolosa (o voluta!) superficialità e nullità del nostro Presidente del Consiglio. 
E' difficile seguire e scrivere di questo giovane presidente, tante solo le bugie/bombe giornaliere, certamente servirebbero dei colleghi e dividere il lavoro per argomento, ma sta di fatto che con la sua abilità/sistema..."bomba su bomba" è arrivato a Roma! 


Nessun commento:

Posta un commento

Buon I° Maggio

Chissà se tra qualche anno sarà ancora la festa dei lavoratori o, nell'onda della rottamazione della sinistra, se verrà trasformata i...